Miccichè:”L’obiettivo è dare un servizio ancora migliore alle famiglie e rafforzare il sostegno alle fasce più deboli”

TORNA ‘ESTATE RAGAZZI’ CON IMPORTANTI NOVITA’. LE ATTIVITA’ SARANNO REALIZZATE ANCHE NEI TERRITORI LIMITROFI. SALE A 170 EURO L’IMPORTO MASSIMO DEI VOUCHER

Torna anche per il 2016 con alcune novità importanti l’iniziativa ‘Estate Ragazzi’, che proporrà tante attività rivolte ai bambini e ai ragazzi della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado che uniranno il divertimento, la socializzazione e la scoperta del territorio attraverso laboratori, giochi, escursioni, sport. Le attività estive inizieranno a partire dalla metà di giugno e saranno organizzate direttamente dalle associazioni che fanno parte del Forum delle associazioni e che si accrediteranno presso l’amministrazione comunale. A partire da quest’anno, e questa è la prima novità, le associazioni potranno svolgere la loro attività anche su territori limitrofi in modo da agevolare quei genitori che lavorano fuori dal comune di Capannori.Micciche_web

La seconda novità introdotta dall’amministrazione Menesini per le attività estive 2016 riguarda l’importo dei voucher di compartecipazione alla spesa assegnati dal Comune in base all’Isee. L’importo massimo del voucher sale da 150 a 170 euro ed aumenta anche il contributo per il secondo figlio che nel 2015 corrispondeva al 30% del voucher e che per quest’anno sale al 50%.

Estate Ragazzi rappresenta un’occasione importante per i bambini e i ragazzi del nostro territorio per conoscere cose nuove, divertirsi, fare sport, stare insieme ai propri coetanei – afferma l’assessore alle politiche giovanili, Lia Miccichè -. Per questo grazie alla collaborazione delle associazioni locali proporremo una vasta gamma di iniziative in grado di offrire occasioni di conoscenza, svago e divertimento. Le attività estive, al contempo, sono anche un supporto concreto durante i mesi estivi per i genitori che lavorano, ai quali siamo voluti andare ulteriormente incontro consentendo alle associazioni che partecipano al progetto di organizzare attività anche nei comuni limitrofi in modo da agevolare quelle mamme e quei papà che lavorano in un territorio diverso da quello di residenza. Si rafforza inoltre l’impegno dell’amministrazione per consentire l’accesso a queste attività anche da parte delle fasce più deboli della comunità con l’innalzamento dell’importo massimo dei voucher da destinare alle famiglie a basso reddito”.

A breve sarà pubblicato un bando per l’assegnazione dei voucher. Oltre al reddito Isee per l’assegnazione dei contributi sarà tenuto conto della residenza nel Comune di Capannori, del numero di figli iscritti alle attività estive e dell’ordine di arrivo delle domande.

 

Share