TORDELLI RIPIENI DI ORTICA

è una ricetta che mi ha dato un mio amico chef e questa volta avrete i pesi per 4 persone.
Raccogliete le cimette di ortica (con i guanti) ce ne vorranno 800 gr lessatele per 10 minuti, poi scolate, strizzate, tritate finissime.
Mettete in una padella una piccola cipollina e due spicchi d’aglio tritati in un giro d’olio, insaporite bene a fuoco bassissimo, poi mettete le ortiche, cuocete bene finché aglio e cipolla non abbiano perso l’acuto, se avete paura che il sapore di aglio e cipolla si risenta metteteli interi poi li togliete.
Nella padella quasi a termine cottura aggiungete 50 gr di parmigiano grattugiato, rigirate bene l vostro ripeno è pronto.

Fate la pasta con quattro uova e quanta farina incorporano (circa 400 gr) un pizzico di sale, lavorate bene l’impasto, dopo circa 10/15 minuti di lavorazione stendete la pasta sottile, fatene delle strisce, mettete un pò di impasto a mucchietti, ricoprite, con le mani fate uscire l’aria, tagliate il vostro tordello.
Mettete a bollire l’acqua, salatela, mettete i tordelli e in pochi secondi sono cotti, scolateli bene, conditeli con burro fuso e salvia e una bella spolverata di parmigiano.
Uno chef a questo punto ci troverebbe un difetto, che difetto non è, vi direbbe che manca la nota croccante e vi consiglierebbe di mettere in padella assieme al vostro ripieno di ortiche al momento che mettete il parmigiano delle noci tritate finissime, oppure tritate grossolanamente messe nel condimento quando fate fondere il burro con la salvia, ma questi sono dettagli da alta cucina, fate come volete.
FONTE EZIO LUCCHESI

 

Share