Tetto-sfida all’Ospedale della Versilia, Marchetti (FI) alla Regione «Cavi scoperti e pannelli mancanti da anni sopra rampa d’accesso

Si ripristino condizioni di sicurezza per pazienti, operatori, familiari»

 

Interrogazione del Capogruppo di Forza Italia Maurizio Marchetti «Le fotografie parlano da sé: la gente transita in situazione di rischio»

 

«Cavi scoperti, pannelli mancanti ed evidente complessiva situazione di rischio: questo mi raccontano le foto con cui ieri mi è stata segnalata la condizione di grave insicurezza in cui ormai da anni versa il sottotetto della rampa d’accesso all’ospedale della Versilia. Possibile? Per pazienti, operatori, familiari e persino bambini passare da lì è una sfida quotidiana. Si ripristinino subito condizioni di sicurezza»: a chiederlo è il Capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Maurizio Marchetti che sulla questione ha presentato proprio stamani un’interrogazione alla giunta regionale con tanto di documentazione fotografica a corredo fattagli pervenire dal Coordinatore comunale di Forza Italia a Viareggio Marco Dondolini.

 

 

 

 

 

 

 

«Il sottotetto – riferiscono Marchetti e Dondolini – è in quello stato a seguito di uno scoperchiamento verificatosi durante una delle bufere di vento e trombe d’aria che ciclicamente colpiscono la Versilia, e in particolare durante uno degli episodi meteo avversi del 2015. Anni in cui si poteva provvedere al ripristino strutturale e non lo si è fatto. Che si aspetta?», è la posizione del Capogruppo regionale di Forza Italia (che nella provincia di Lucca è anche il coordinatore provinciale degli azzurri) e del Coordinatore forzista viareggino.

«Cavetteria scoperta – descrive Marchetti nel suo atto – copertura a tratti inesistente, pannelli non adeguatamente applicati sono chiaramente visibili dal materiale fotografico a corredo della presente, così come le persone, bambini compresi, che quotidianamente transitano in quegli spazi». Forza Italia ritiene «di estrema urgenza provvedere al ripristino di condizioni di perfetta sicurezza negli spazi di transito pedonale dedicati a pazienti, operatori e visitatori» come la rampa in questione. Per questo adesso investe del problema la Regione a cui domanda se sia a conoscenza dei fatti ma, soprattutto, «se da parte della Asl Toscana Nord Ovest tale stato del sottotetto a copertura della rampa di accesso al presidio sia mai stato segnalato come critico» nonché «se, ed eventualmente in quali tempi e secondo quali modalità sia attuative che di finanziamento, si ritenga di voler provvedere al ripristino di condizioni di perfetta sicurezza negli spazi di transito pedonale dedicati a pazienti, operatori e visitatori, in particolare per quanto sopra individuato e documentato».

 

Share