TEATRO DELLE SCUDERIE GRANDUCALI: ULTIMA SETTIMANA PER IL RINNOVO DEI VECCHI ABBONAMENTI

Ancora una settimana di corsia privilegiata per gli habitué del Teatro delle Scuderie Granducali di Seravezza. Scade infatti sabato 5 novembre l’opzione prioritaria di rinnovo dei vecchi abbonamenti. Si affrettino dunque coloro che intendono confermare la loro poltrona a teatro per la stagione invernale 2016-2017 perché da lunedì 7 novembre gli abbonamenti saranno in libera vendita. E, in virtù del grande interesse suscitato dal cartellone messo a punto dal direttore artistico Elisabetta Salvatori, si prevede un rapido esaurimento dei carnet. Gli interessati possono rivolgersi direttamente alla Segreteria della Fondazione Terre Medicee a Palazzo Mediceo, dal martedì al sabato ore 10:00-13:00 (chiusa il 1° novembre) o, in alternativa, alle agenzie Versilia Vacanze, viale Europa 188 Lido di Camaiore (tel. 895 895 0858), e Fantasy World Viaggi presso la stazione ferroviaria di Querceta (tel. 338 6009136). Segreteria e agenzie sono abilitate anche alla vendita dei biglietti dei singoli spettacoli, acquistabili anche direttamente in teatro la sera stessa della rappresentazione, se disponibili.

Nove le serate in calendario e tanti i volti noti attesi sul palcoscenico di Seravezza. A cominciare da quello di Marco Paolini che aprirà la stagione il 7 dicembre con lo spettacolo “Numero Primo, studio per un nuovo album”. A seguire: Elisabetta Salvatori con “Piccolo come le stelle – la vita di Giacomo Puccini” (21 dicembre), Carlo Vanoni in “L’arte è una caramella” (7 gennaio), Ugo Dighero in “Mistero Buffo” di Dario Fo (20 gennaio), Beatrice Visibelli e Marco Natalucci in “Il volo di Michelangelo” (7 febbraio), Dario Marconcini e Giovanna Daddi in “Mini Machbet” (22 e 23 febbraio), Gionni Voltan in “Oltre gli argini, Firenze 4 novembre ’66” (3 marzo), Simone Cristicchi in “Il secondo figlio di Dio. Vita, morte e miracoli di David Lazzaretti” (23 marzo) e Matteo Belli in “Marzabotto” (7 aprile).

Per ogni ulteriore informazione contattare la Fondazione Terre Medicee al numero 0584 756046.

Share