E via, poco da aggiungere…
Anche quest’anno stiamo per entrare nell’ORA DI TEATRO TIME!

Il Festival è parte imprescindibile della mia vita oramai da 11 anni e quindi questo per me è il periodo della preparazione, del lavoro a testa bassa, delle “discussioni” con il grafico (paziente e bravo che ogni tanto si merita di essere ringraziato), delle pianificazioni logistiche, dell’attesa/aspettativa che non ti fa dormire e talvolta dello sgomento.
Ma si sa, i dolori del parto si dimenticano velocemente e al termine, si è già proiettati nell’edizione successiva.

In questo momento nell’Agorà virtuale di Facebook

 

Share