“Targa che illumina la vita”: buone notizie dall’Egitto, dal Texas e dallo Sri Lanka

 

Febbraio 2016 è stato un mese positivo dal punto di vista della lotta alla pena di morte. Buone notizie sono giunte dall’Egitto, dal Texas e dallo Sri Lanka. A darne notizia è il presidente del Consiglio comunale Matteo Garzella che ha disposto l’accensione della Targa che illumina la vita posta sulla facciata di Palazzo Santini, e che viene accesa ogni volta che nel mondo viene annullata una condanna capitale o viene abolita la pena di morte, per l’intero fine settimana.

In Egitto il 3 febbraio la Corte di cassazione ha annullato le condanne a morte di 149 prigionieri accusati di aver ucciso 13 poliziotti nel 2013, ordinando un nuovo processo. Negli Stati Uniti il 4 febbraio Robert Douglas Scott, condannato a morte in Texas nel 1982 per stupro e omicidio, ha ottenuto la commutazione della pena in ergastolo, riconoscendo l’attenuante del ritardo mentale. Nello Sri Lanka il 5 febbraio 2016 il capo dello stato ha commutato in ergastolo 34 condanne a morte.

Share