Tamponi, la Regione amplia la finestra per le prenotazioni on-line

 

PROVINCIA – Code alle farmacie. E’ il segno più visibile dell’aumento dei contagi da Covid, anche in Toscana cresciuti a livello esponenziale negli ultimi giorni. Attese anche di due ore per arrivare al test rapido e sapere se si è positivi o meno.

L’aumento dei casi tra l’altro sta provocando un’escalation dei costi per i cittadini che si rivolgono ai laboratori privati per il tampone molecolare. Lo denuncia Federconsumatori Toscana, che sottolinea come in alcune zone della Toscana la spesa per un test di questo tipo sia arrivata anche a 160 euro. Tanto che l’organizzazione dei consumatori chiede ai Prefetti di vigilare su questo fenomeno.

Sul fronte del servizio pubblico la Regione sta cercando di correre ai ripari. Oltre al raddoppio del numero dei tamponi giornalieri a disposizione, che dovrebbero arrivare a 20mila, l’amministrazione regionale ha ampliato da 1 a 3 giorni la visibilità delle agende a disposizione dei cittadini per prenotare online i tamponi sul servizio regionale.

Intanto, l’emergenza contagi rischia di mettere in ginocchio il servizio di trasporto pubblico. L’allarme è stato lanciato da Gianni Bechelli, presidente di Autolinee Toscane. Oltre 350 autisti sono attualmente assenti per malattia, 23 dei quali in provincia di Lucca. Già ora è difficile coprire con il personale a disposizione tutte le corse previste. Inevitabile quindi la preoccupazione in vista della ripresa dell’attività scolastica.

fontenoitv

Share