Lucca, 11 novembre – Sul futuro della città e del centro storico immaginato dal Sindaco Tambellini interviene CasaPound, che con il suo consigliere comunale Fabio Barsanti si chiede dove sia stato o cosa abbia fatto in questi anni il primo cittadino.

“Partiamo da un presupposto: – interviene Barsanti – ciò che afferma il Sindaco è in gran parte condivisibile. Tuttavia una domanda sorge naturale: cosa ha fatto per il centro storico questa amministrazione in sei anni e mezzo di governo della città? A leggere il comunicato di Tambellini la risposta pare scontata: poco o niente. Il Sindaco parla come se ad amministrare il Comune di Lucca siano altri. Apertura indiscriminata di supermercati e di catene alimentari; nessun tentativo concreto di fermare il caro-affitti dei fondi commerciali; piano delle funzioni ancora in alto mare; accattonaggio molesto ovunque e nessuna visione concreta sul futuro della città. Ad eccezione della moratoria sui locali, raggiunta in modo comunque discutibile poco altro è stato fatto”.

“Forse ce la faremo a vedere operativa l’ex Manifattura Tabacchi – conclude il consigliere di CasaPound – ma altri progetti come l’ex Mercato del Carmine sono fermi nell’incertezza. La città ha bisogno di provvedimenti concreti: il piano delle funzioni; un tavolo d’urgenza tra le parti economiche per cercare un reale confronto sul caro-affitti unito a interventi come l’aumento delle addizionali sui fondi sfitti e l’IMU a scaglioni, perché il problema è divenuto ormai centrale; una seria ordinanza contro l’accattonaggio molesto al posto degli interventi spot del nucleo anti-degrado; riportare le attività artigianali in centro

Share