TACCONI LUCCHESI AL SUGO FINTO

fate un trito di carota, sedano, cipolla, gambi di prezzemolo, un battuto con una fetta di lardo o del grasso di prosciutto e mettete a stufare aiutandovi come vi ho insegnato con un cucchiaio d’acqua o di brodo in maniera che l’olio mantenga una bassa temperatura e non fumi.
Quando sono coloriti e la cipolla trasparente aggiungete del pomodoro in quantità secondo il vostro gusto e fate cuocere.

Nel frattempo impastate della farina con le uova che incorpora e un pizzico di sale, fate riposare, poi stendete la pasta e fatene dei quadrati di tre dita per lato, i “tacconi lucchesi” appunto.
Cuocete la pasta (basta uno o due minuti) e passatela nel sugo, condite con parmigiano o pecorino secco delle nostre montagne.
fonte ezio lucchesi

Share