Sul territorio del Consorzio 1 Toscana Nord, l’ente consortile è attivo, coi suoi tecnici ed operai, fin dalla nottata di sabato

 

Solidarietà ai familiari delle vittime e alla Città di Livorno: il Consorzio pronto, se necessari, a mandare uomini e mezzi”

nottata e mattinata di lavoro per il Consorzio di Bonifica: monitoraggi, perlustrazioni, distribuzione di ballini di sabbia e somma urgenza sul Canale Ozzeri per rimozione di alghe

 

“La nostra solidarietà va prima di tutto ai familiari delle vittime e all’intera Città di Livorno, piegata da un evento alluvionale dalle caratteristiche eccezionali. Il nostro Ente dichiara da subito la massima disponibilità a fornire uomini e mezzi, se necessari, per dare una mano ad affrontare l’emergenza”.
Lo annuncia il presidente del Consorzio 1 Toscana Nord, Ismaele Ridolfi.
Sul territorio del Consorzio 1 Toscana Nord, l’Ente consortile è attivo, coi suoi tecnici ed operai, fin dalla nottata per monitorare il territorio, che sta affrontando un’importante criticità meteo.
In Lucchesia, già dalla giornata di ieri (sabato 9 settembre), sulla Piana gli operatori hanno posto in essere tutte le azioni propedeutiche per prevenire al massimo i possibili disagi per il maltempo: in particolare, si è provveduto alla chiusura dell’approvvigionamento delle acque dal Serchio ai canali irrigui e, su questo reticolo, alla pulizia delle griglie. Nella nottata, è stata realizzata una distribuzione preventiva di ballini di sabbia sul territorio: in particolare nella zona sud del Capannorese (Compitese) e nel quartiere di San Concordio. Le fulminazioni della serata hanno creato problematiche anche al funzionamento dell’impianto idrovoro sul Lobaco, nell’Oltreserchio, che è stato monitorato dai tecnici consortili. Nella giornata di oggi, è stato deciso, in concerto con gli uffici della Regione Toscana, di avviare una somma urgenza a partire dalle cateratte storiche dell’Ozzeri in località Gattaiola, per la rimozione delle alghe dall’alveo, che a seguito delle piogge, hanno ostruito le luci dell’opera idraulica. I lavori proseguiranno anche verso a monte, fino al ponte di Pontetetto (dove si registra un accumulo di materiale vegetale), e pure nell’alveo sul Rio di Vicopelago, all’altezza dello sbocco sull’Ozzeri. In nottata, distribuzione di sacchini sul territorio: in particolare nella zona sud del Capannorese (Compitese) e nel quartiere di San Concordio. Le fulminazioni della serata hanno creato problematiche anche al funzionamento dell’impianto idrovoro sul Lobaco, nell’Oltreserchio, che è stato monitorato dai tecnici consortili.
Anche in Versilia, monitorato da parte di tecnici e degli operai il passaggio della perturbazione di questa notte. La parte più colpita è stata quella a sud nel comune di Vecchiano. Il Consorzio è intervenuto con una ditta per riattivare gli impianti idrovori di Vecchiano andati in blocco per le fulminazioni. Pulite alcune griglie lungo il fosso Guidario (Viareggio) per favorire il deflusso delle acque. La rete dei canali era vuota a causa del periodo siccitoso da cui proveniamo e ha accolto normalmente le quantità di pioggia cadute che, in quest’area non hanno fatto registrare dati di allarme, con massime di 50 mm nelle 24 ore in Versilia e 130mm 24/h a Bocca di Serchio. Rimane confermato il monitoraggio costante del territorio per tutta la giornata di domenica.
A Massa e Carrara, monitorato da parte di tecnici e degli operai il passaggio della perturbazione di questa notte, il team è rimasto sempre in contatto con il servizio di Protezione Civile e nessun intervento si è reso necessario. In corso la verifica di una segnalazione. In Lunigiana, monitoraggio costante da parte delle squadre operative del Consorzio di Bonifica. Il temporale non ha creato danni lungo l’intera rete che sta defluendo regolarmente. Il Magra e gli altri corsi d’acqua principali registrano una lieve oscillazione dei livelli che sono rimasti abbondantemente sotto i livelli di guardia
“La prima emergenza della stagione ha registrato una sostanziale e importante tenuta del nostro reticolo idraulico, dove da mesi stiamo realizzando l’attività di manutenzione, utile proprio a prevenire problematiche in occasioni di intense piogge” – sottolinea il presidente del Consorzio, Ismaele Ridolfi.
Il Consorzio di Bonifica ricorda che, per emergenze, resta attivo 24 ore su 24 il servizio di reperibilità, al numero 348/8867459 (Lucchesia), 340/7000146 (Versilia, Montignoso, Vecchiano), 331/6852074 (Lunigiana), 331/6321391 (Massa e Carrara).

emergenza meteo 10.09.2017

Share