Successo per la fase partecipativa per la stesura del nuovo regolamento di Polizia urbana: arrivate al Comune 29 osservazioni.

Le proposte adesso passeranno al vaglio della Commissione consiliare Statuto e Regolamenti per la redazione della proposta definitiva da presentare al Consiglio.

Si è chiusa oggi (venerdì 1 giugno) alle ore 13 la fase partecipativa per la stesura del nuovo Regolamento di Polizia urbana. Elaborata dall’amministrazione, pubblicata sul sito web del Comune e presentata nel corso di un assemblea lo scorso 15 maggio all’Agorà, la bozza del documento è stata letta ed analizzata da semplici cittadini, gruppi, imprenditori ad associazioni che hanno avuto modo di presentare le proprie osservazioni compilando e inviando un apposito modulo predisposto per l’occasione. Alla chiusura della consultazione sono pervenute tramite email o in forma cartacea 29 osservazioni.

Fra gli argomenti oggetto di proposta e regolamentazione: la quiete pubblica nelle ore notturne, la somministrazione di cibi e bevande da asporto, decoro urbano, pulizia e manutenzione delle facciate, panni stesi, carico e scarico merci, esposizioni merci fuori dai negozi, il comportamento di avventori nei locali e dei turisti, la sicurezza urbana, la gestione degli eventi, la minzione dei cani, la manutenzione delle alberature e degli spazi verdi privati, i rapporti con gli animali.

Sono soddisfatto della risposta e del dibattito innescato su vari fronti dal rinnovamento di questo regolamento fondamentale – ha dichiarato l’assessore alla sicurezza Francesco Raspini – in un periodo di disaffezione dalla politica aver raccolto tante idee e contributi costruttivi rappresenta un buon indicatore della passione per la partecipazione dei nostri concittadini per il bene comune”.

Già dalla prossima settimana tutta la documentazione raccolta sarà esaminata e discussa dalla Commissione consiliare “Statuto, regolamenti e partecipazione” che provvederà a redigere il documento conclusivo che sarà poi presentato al Consiglio per l’approvazione definitiva.

Share