Successo di pubblico e di spettacolo per la grande lirica a Villa Borbone

 

 

Lunedì 14 agosto si è concluso il Teatro di Corte a Villa Borbone con un sold out per OperaOmnia, pienamente soddisfatti gli organizzatori (Associazione Promo-Terr e Ass. Arma Aereonautica) per la scelta di proporre due spettacoli impegnativi a cui il pubblico ha risposto decretandone il successo nella partecipazione numerosa e sopra tutto nei consensi.

 

“ Sono orgoglioso della programmazione di qualità che abbiamo proposto questa estate a Villa Borbone, abbiamo ospitato e messo in scena Danza in Villa (rassegna di danza che ha visto protagoniste numerose scuole del territorio), abbiamo continuato lo stretto sodalizio con il Premio Stellina che ha registrato il record d’iscrizioni (315) e che ha visto la partecipazione di numerosi ospiti famosi, ma soprattutto abbiamo aperto Villa Borbone alla grande lirica con due belle rappresentazioni – Tosca ed OperaOmnia – avviando una collaborazione che si svilupperà prossimamente in un grande progetto culturale ed artistico. Il nostro Teatro di Corte ha sempre registrato il tutto esaurito ed un’impeccabile organizzazione” dichiara Francesco Fiorini (direttore dell’associazione Promo-Terr).

 

OperaOmnia ha proposto un’ensamble di arie tratte dalle più famose opere di Puccini, Mozart, Leoncavallo, Verdi…, con una splendida scenografia di luci che ha valorizzato la bella cornice della Villa e del parco, il cast di artisti (Pascale Coulombe Grossi, Carmen Potenza, Giovanni Maria Cervelli) ha interpretato di volta in volta i vari personaggi esprimendosi ad altissimo livello (merito anche dell’esperienza e della bravura del Maestro Silvano Carroli che li ha guidati nelle numerose prove) il Maestro Stefano Adabbo al pianoforte ha creato un’armonia di note esaltando le voci con grande abilità, infine l’anima dello spettacolo la sig.ra Luisa Canton Carroli che con la sua elegante regia e la presenza scenica, come voce narrante, è riuscita a conquistare il pubblico che Le ha più volte attribuito applausi a scena aperta , doveroso citare la coreografica e significativa partecipazione della Scuola di Danza Ottocentesca Viareggio che nel valzer finale della Vedova Allegra ha entusiasmato il pubblico in una conclusione veramente magica.

 

Share