Di Michela Innocenti:

Hanno partecipato numerosi i cittadini capannoresi al Progetto FAI CENTRO che si è concluso oggi presso il Centro Culturale Le Macine a Castelvecchio di Compito. Una Domenica Pomeriggio quella del 28 Ottobre all’insegna della cultura e del Teatro: 7 infatti gli Spettacoli Itineranti che si sono svolti in piccole Isole per condividere ricordi, storie, aneddoti delle frazioni del Comune Rurale più vasto d’Italia.

Il Progetto che ha visto la Direzione Artistica di Alessandro Bianchi e Michela Innocenti è stato vincitore di un bando indetto dal Comune di Capannori e ha avuto luogo grazie alla partecipazione di numerose Associazioni, prime tra tutte Experia, Il Circo e La Luna, Improvvisatori di Lucca, Compagnie Teatrali, isole Ubuntu e Compagnia Alchemia, studenti di Teatro, scrittori, poeti, pittori e semplici cittadini residenti sui territori di Segromigno, Piaggiori, Camigliano, San Ginese, Castelvecchio di Compito. Tante storie preziose sono state raccolte in modalità video e rappresenteranno un database consultabile presso la Biblioteca Artemisia. L’appuntamento di oggi è stato preceduto da una visita didattica curata da Adriana Monsagrati e Giovanni Lisci dell’ Associazione Culturale La Ruota che dal restauro ad opera del Comune avvenuto nel Marzo dello scorso anno ha già all’attivo una vasta attività  museale, documentaristica e scientifica oltre che di Memoria sul Territorio ma che ancora non avevano ospitato uno Spettacolo .

Tra una vasca per le olive tipica di quando la raccolta era ancora fatta a mano e il mormorio del ruscello  della Visona, tante storie sono state oggi interpretate e condivise. Il format di Spettacolo Itinerante che si svolge attraverso le Isole, è nato a San Gemignano all’inizio di quest’anno ha poi replicato presso gli scavi archeologici di Badia Pozzeveri e chissà che in futuro questi artisti non vengano a bussare proprio alla vostra porta.

Share