Strage di Viareggio: bocciato l’annullamento del processo di primo grado

FIRENZE – La Corte di Appello di Firenze nell’udienza odierna ha respinto la richiesta di annullamento della sentenza del processo di primo grado per la strage di Viareggio, emessa dal tribunale di Lucca, rigettando l’istanza di alcune difese.

–  FONTENOITV

Dopo la camera di consiglio, il Presidente del collegio Paola Masi ha dichiarato infondata l’eccezione presentata dalle difese degli imputati, le quali avevano avanzato dubbi circa i criteri di composizione del collegio del tribunale di Lucca.
La questione, che era già emersa in primo grado, riguardava la presenza, tra i giudici chiamati a formare il collegio, di magistrati legati per vari motivi a Viareggio, anche per avervi svolto la professione quando il tribunale di Lucca aveva una sede distaccata nella città sul litorale.
“La decisione circa la composizione del collegio giudicante” – ha affermato la Corte di Appello fiorentina riprendendo le motivazioni già esposte dai giudici di primo grado, “è stata corretta e doverosa”.

Soddisfatto il Consigliere regionale Stefano Baccelli (Pd), presente all’udienza in rappresentaza della Regione Toscana. “Respinto è il termine tecnico ma in questo caso si tratta di un puro eufemismo: il Presidente del Collegio ha demolito le eccezioni con motivazioni puntuali, rigorose e decisamente convincenti. Finalmente il processo di appello può partire. E parte con una cadenza serrata, ben tre udienze a settimana. Non potevamo augurarci niente di meglio”.

Share