STOP AGLI ALLAGAMENTI IN CENTRO A VIAREGGIO

MARCO DONDOLINI (FDI) LANCIA IL PROGETTO DELL’IDROVORA IN PIAZZA PACINI

Allagamenti in centro città? Marco Dondolini (FdI) ha già messo a disposizione della coalizione del centrodestra unito un progetto che risolverebbe in toto il ripetersi di un ormai annoso problema a Viareggio. La soluzione infatti è quella della creazione di un’idrovora sotto piazza Pacini, realizzabile attingendo a fondi regionali ed europei, e che azzererebbe la criticità delle strade allagate in caso di maltempo, dal canale Burlamacca fino alla via Vespucci.

“In caso di pioggia _ dettaglia Dondolini che di professione fa il geometra _ la zona nord della città riesce a smaltire l’acqua grazie alla presenza dell’idrovora collocata tra via Fratti angolo viale Einaudi mentre a Torre del Lago l’impianto di via Frassetti consente di abbassare i livelli quando il maltempo si abbatte sul territorio. L’unica grande porzione che resta in sofferenza è proprio quella del centro di Viareggio: non esiste una idrovora e le fognature bianche scaricano in superficie. Però quando piove e si alza il vento il canale Burlamacca spesso esonda e di conseguenza tutte le fognature bianche, dal viale a mare a via Veneto, non scaricano più e le vie si allagano; a seconda di quanto dura l’emergenza maltempo i disagi sono davvero incredibili con l’impraticabilità di interi tratti di strada”.

Dondolini ha già pronto il progetto preliminare per risolvere lo smaltimento delle acque.

“La parte più bassa della città _ spiega il portavoce di FdI _ è quella nella fascia che comprende anche piazza Manzoni dove il piano stradale ha maggior pendenza. Di conseguenza sarebbe necessario fare una stazione di sollevamento in piazza Pacini intercettando i collettori di fognatura bianca e convogliandoli per intero all’interno della vasca dove saranno presenti pompe che, con sistema elettromeccanico, spingono in superficie nel canale Burlamacca. Quindi, anche se le perturbazioni durassero a lungo con bombe d’acqua, in poche ore le strade potrebbero agevolmente asciugarsi. L’amministrazione comunale uscente ha peggiorato la situazione, realizzando invece nuovi tratti di fognatura bianca e caricando così ulteriormente quelle esistenti. La nuova idrovora potrebbe essere realizzata in un tempo massimo di tre anni, contando su finanziamenti regionali ed europei per coprire i circa 2 milioni di euro necessari”

Share