Stiava, a Villa Gori la mostra “Natura oppressa”

Dal 3 ottobre al 31 ottobre torna a animarsi Villa Gori a Stiva, con una doppia mostra di fotografia e pittura dal titolo “Natura oppressa”, grazie all’impegno dell’amministrazione comunale di Massorosa e alle opere di due fratelli e due artisti del calibro di Amerigo e Paolo Pelosini. La mostra è a cura dell’assessore alla Cultura Michela Dell’Innocenti e vanta il patrocinio del Comune e il contributo della Fondazione

 

Pomara Scibetta, che si occupa di arte, bellezza e cultura. “Nonostante tutte le difficoltà – spiegano il sindaco Alberto Coluccini e l’assessore Michela Dell’Innocenti – la cultura non si ferma nemmeno a Massarosa e siamo contenti di poter ospitare una mostra di questo genere sul nostro territorio. Parlare dell’impatto dell’uomo sul pianeta è quanto mai di attualità, parlare della necessità di contenere i rischi dell’inquinamento, prima di tutto delle materie plastiche, è ormai un punto fermo se si vuole lasciare alle generazioni future un ambiente vivibile”. Paolo Pelosini, dopo il rientra da New York dove ha fatto lo scultore e il pittore per più di 40 anni, ha dato vita a un sodalizio con il fratello Amerigo, quasi un segno del destino, con due lavori di tecnica diversa ma di tematica simile, ovvero la sofferenza dell’ambiente e della natura.

 

A Villa Gori, Amerigo – fotografo conosciuto ed apprezzato per il suo particolare lavoro sull’ambiente e sulla natura – presenta quindici foto di grande formato di fiori e piante imprigionate dalla plastica, lo spettacolare primo impatto visivo, con un’analisi più approfondita trasforma l’opera in una denuncia di quanto la plastica oggi danneggi la natura e l’ambiente. Paolo, invece, presenta dodici opere pittoriche realizzate negli ultimi tre anni ispirati alla pittura classica che per soggetto hanno la degradazione dell’ambiente, opere che lui stesso definisce “paesaggi romantici ed idillici, ma malati e malefici”. L’inaugurazione è prevista per sabato 3 ottobre alle ore 16 e, come detto, andrà avanti sino a fine ottobre con apertura ogni venerdì, sabato e domenica dalle 16 alle 20. Per informazioni: amerigopelosini@gmail.com, cell. 3392212778.

Share