Eccoci finalmente a presentare per la prima volta nei locali della Brilla di Massarosa LU alle ore 18 di sabato 24 settembre il documentario realizzato in presa diretta nelle Apuane meridionali sul gruppo delle Panie, portando con se la riproduzione esatta del pennato di 70 cm inciso sulla balconata rocciosa.
Ingresso libero. A seguire cena vegetariana (vedi qui di seguito il menù)
Con questo video “il Mitico pennato dell’Equinozio” si conclude un ciclo di tre lavori creati da una iDea di Stefano Pucci per far conoscere una antica cultura ben radicata nel territorio Apuano tanto da divenire nel tempo, una tradizione che ancora oggi nonostante tutto si conserva, attraverso il libro di roccia inciso sulla montagna Apuana. Il primo lavoro è stato “Roncare la pratica dimenticata” dove si fa vedere come viene bonificato col Pennato e la Ronca un terreno abbandonato. Il secondo è stato “le castagne raccontano il Dio Silvano nella selva e sulla vite” dove si racconta di come le tradizioni nella gestione della selva (bosco coltivato a castagni) siano legate a quelle della vite domesticata dagli Etruschi e al giorno di S. Martino il Santo dei poveri, il tutto coniugato attraverso il doppio tramonto del Sole nel monte Forato. L’ultimo lavoro forse il più importante è stato girato sul gruppo delle Panie nel giorno dell’Equinozio di autunno dove è stata verificata la corrispondenza del sorgere del Sole al mito del grande Pennato, questo è stato come aver fatto un viaggio attraverso i millenni, inaugurato dagli Etruschi e concluso con gli ultimi pastori/boscaioli. I Pennati incisi sulle Apuane sono una peculiarità unica, non ci sono riscontri nel panorama internazionale dei petroglifi e quindi avrebbero il titolo e il diritto per diventare un patrimonio mondiale. Lo spirito della montagna è ancora vivo, le Panie sono il cuore simbolico delle Alpi Apuane, dove sono incise le radici di un popolo amante della libertà, un Tempio selvatico a cielo aperto dove pregare il Dio dell’umanità, questo non è un luogo ma un sentimento, da condividere e valorizzare nel modo giusto.
P.S. il pennato in italiano viene chiamato falcetto o roncola e localmente nelle diverse regioni viene chiamato diversamente a seconda dell’uso che ne viene fatto.
Ore 20 cena vegetariana con prodotti selvatici e naturali, necessaria la prenotazione al 3381399107
Menù:

Olive dolci di Ubaldo con focaccina rustica,

Crostone con caciotta e crema di Porro selvatico,
Lasagne al pesto di aglio Orsino,
Patate rosse dell’orto di Ubaldo cotte al forno con polpettine di ricotta e spinaci al sugo di pomodoro,
Crema al vin santo con i cantucci,
Vino acqua e caffè,
22 euro.

Share