Sgravi sulla Tari per le attività produttive che hanno avuto chiusure forzate per la pandemia. Presto il bando per l’accesso

Presto il bando per gli sgravi fino al 80% sulla Tari per le attività produttive che nel 2021 abbiano avuto delle chiusure in seguito ai provvedimenti del Governo per il contenimento della pandemia. Lo annuncia l’Amministrazione Comunale di Stazzema che nella prossima variazione ha messo le risorse necessarie per rispondere ai bisogni di quelle attività produttive che hanno dovuto gioco forza interrompere e proprie attività a causa della situazione sanitaria che sta attraversando il nostro Paese. Sarà necessario un intervento sul regolamento Tari che darà il via al Bando per l’accesso a tale misura fino al’80% delle somme dovute. Il bando conterrà le modalità di accesso agli sgravi.
“Molte attività hanno dovuto a causa della pandemia”, commenta il Sindaco di Stazzema Maurizio Verona, “chiudere le proprie aziende per un tempo più o meno lungo con un evidente danno alla produzione senza dover usufruire per detto tempo dei servizi di raccolta rifiuti. Credo che le amministrazioni debbano sentire il peso di sostenere le attività del territorio venendo incontro a loro in un momento molto delicato in cui oltre alla produzione si mette a rischio anche il bene primario del lavoro. Questa misura va incontro per quanto possibile a questi soggetti e quindi anche ai lavoratori, prevendendo uno sgravio per quelle attivitàche abbiano dovuto forzatamente sospendere le proprie attività nell’anno 2021 a cui si riferisce il bando. Con la variazione già pronta individuiamo le risorse che possono sostenere questa misura che è un segnale concreto al mondo del lavoro in un momento che non ha precedenti in cui abbiamo dovuto fare i conti con una emergenza che non era pensabile. Sostenere il lavoro è sostenere il futuro di queste comunità che hanno bisogno di produrre per rimanere vive. Il bando uscirà e conterrà tutte le indicazioni per accedere agli sgravi”.

Stazzema, 7 settembre 2021

Share