Stazione ferroviaria: procedono spediti i lavori per il collegamento pedonale con il parcheggio all’ex terminal merci.

Entro fine anno la stipula della convenzione con Ferrovie e Comune di Forte dei Marmi

Procedono a buon ritmo i lavori per il prolungamento del sottopasso pedonale alla stazione ferroviaria di Querceta, avviati lo scorso mese di settembre da Ferrovie. Cantiere in piena attività, ma disagi tutto sommato limitati per i viaggiatori, ai quali è temporaneamente sottratta solo una parte del marciapiede e della pensilina tra il secondo e il terzo binario. Le condizioni meteo fino ad oggi favorevoli inducono a sperare nel sostanziale rispetto del cronoprogramma, che indica nella prossima primavera la fine di questa prima parte dell’intervento. Oltre al prolungamento del tunnel che collegherà fisicamente lo scalo ferroviario al parcheggio dell’ex terminal merci è prevista anche l’installazione di tre nuovi ascensori per l’accesso al primo e al secondo marciapiede e al parcheggio stesso. Gli ascensori saranno fruibili nell’autunno del prossimo anno.

Il primo lotto dei lavori di ammodernamento della stazione di Querceta – costo circa 1 milione di euro – contempla anche l’innalzamento dei marciapiedi a 55 centimetri, secondo lo standard europeo previsto per i servizi ferroviari metropolitani, per consentire ai viaggiatori un più agevole accesso ai treni. I Comuni di Forte dei Marmi e Seravezza partecipano all’investimento con contributi rispettivamente di 150 mila e di 105 mila euro. «Nell’ultimo consiglio comunale abbiamo inserito a bilancio la somma di nostra competenza, garantita dai proventi degli oneri di urbanizzazione, e nella prossima seduta approveremo la delibera con lo schema di convenzione da firmare entro la fine dell’anno con Forte dei Marmi e con le Ferrovie», annuncia il vicesindaco Valentina Salvatori.

Entro il 2020 le Ferrovie dovrebbero completare la riqualificazione complessiva dello scalo mettendo mano anche alla ristrutturazione degli spazi interni e delle pensiline, al rinnovo e all’implementazione dei sistemi visivi e sonori per le informazioni ai viaggiatori e all’installazione di impianti di illuminazione a led che contribuiranno a innalzare il livello di sicurezza, reale e percepita, nelle ore notturne. Tra le novità previste, anche la realizzazione di una vera e propria “velostazione” sul lato nord dello scalo ferroviario.

Share