La Geonova in campo stasera (20 ottobre) nell’anticipo della quarta giornata di C Gold. Palla a due alle 21.15 sul parquet del Palatagliate dove i biancorossi affronteranno Certaldo in una sfida difficile contro una squadra solida che finora ha perso solamente una volta – di un punto alla prima di campionato contro Prato – per poi conquistare due vittorie consecutive. Rispetto allo scorso anno la formazione della Val d’Elsa ha perso Visigalli e Cantini ma ha inserito buoni giocatori come Moroni, in cabina di regia, la guardia Tognazzi, il giovane Granchi, in arrivo da Pontedera e il lungo argentino Cataldo. Quattro innesti che hanno allungato molto la panchina. Il punto di riferimento rimane l’ala Pucci, un giocatore che ha il fisico da interno unito a un grande rapidità e a un ottimo tiro da tre punti. «E’ un’ottima squadra, concreta, che sa quello che vuole, come tutte quelle allenate da Baldini – dice coach Piazza presentando l’avversario. Credo che a fine stagione la ritroveremo tra le migliori della classifica».

In casa lucchese nessuna ripercussione dopo la sconfitta subita sabato a Pontassieve: «Abbiamo avuto un pessimo approccio dal punto di vista difensivo – prosegue Piazza –. Ci può stare nel percorso di crescita e noi vogliamo creare una pallacanestro intensa, del resto non possiamo prescindere da quello visto che non abbiamo l’esperienza e il talento per vincere tante partite».

Intanto per Gian Marco Drocker è arrivata la convocazione del Settore Squadre Nazionali per il Centro di alta specializzazione che si terrà dal 28 ottobre al 1° novembre a Roseto degli Abruzzi agli ordini di coach Antonio Bocchino.

Share