Come Provincia abbiamo donato 50 tigli al Comune di Lucca perché siano piantati dove l’amministrazione ritiene più opportuno per restituire ai cittadini lucchesi alberi capaci di ridurre la CO2 e le polveri sottili nell’aria.
La lotta al cambiamento climatico è oggi una priorità e piantare alberi è senza dubbio un’azione che contribuisce alla tutela dell’ambiente.

Stamani, insieme all’assessore del Comune di Lucca Francesco Raspini abbiamo piantato il primo tiglio nel parco di via Salicchi a San Marco, dove ne saranno collocati altri 9 nei prossimi giorni.
Gli altri 49 esemplari saranno collocati:
nei parchi giochi di Antraccoli e di via Sandei a San Filippo, nei parcheggi Palatucci e di via del Tiro a Segno, in via Lippi Francesconi e via Sciortino (nei pressi dell’Ospedale San Luca), in piazzale Don Baroni e sulla Terrazza Petroni.

L’operazione fa parte di un più grande progetto che realizziamo come Provincia per compensare gli abbattimenti di tigli malati avvenuti lungo le vie provinciali del territorio lucchese: 135 alberi in totale che sono stati suddivisi fra i vari comuni interessati.
Oltre i 50 a Lucca, 75 tigli saranno piantati a Camaiore (20 a Nocchi) e 10 a Massarosa.
Infine, ci tengo a sottolineare che il tiglio è una specie importante anche per l’apicoltura e la salvaguardia della biodiversità.

Viva gli alberi!

LUCA MENESINI

 

Share