Stagione al Cavanis, secondo atto: prosa, musica, spettacoli  per bambini e un omaggio inedito a Giacomo Puccini

 

Dal 13 ottobre al 24 novembre riparte il programma all’auditorium Vincenzo Da Massa Carrara. Si tratta della seconda parte della stagione 2018, sotto la regia della Fondazione Cavanis e il contributo di Comune di Porcari e Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

Undici gli spettacoli che spaziano da Lirica, Prosa, Varietà e Musica, con una finestra espressamente dedicata a Giacomo Puccini, ma con un taglio assolutamente inedito.

Si comincia sabato 13 ottobre alle 21 con Che cos’è l’amor, viaggio nella canzone Italiana d’autore su musiche di Fabrizio De Andrè, Luigi Tenco, Pino Daniele, Lucio Dalla e Samuele Bersani, con Laura De Luca voce e flauto, Meme Lucarelli alla chitarra e Andrea Pacini alle percussioni e Alessandro Bianchi tromba e flicorno.

L’omaggio a Puccini si snoda in quattro date, dal 3 al 24 novembre. Fra questi il progetto della Bohème in 60 minuti, messo in scena dal Circolo Amici della Musica Catalani (unico spettacolo a ingresso gratuito) e un video clip documentario sul Trittico girato da Stefano Cosimini, giovane filmaker. Un Puccini fatto e rivolto ai giovani come lo spettacolo del 3 novembre con l’Orchestra Giovanile Cavanis che suonerà arie di Puccini. Fra le proposte dedicate ai bambini due spettacoli a cura de La Cattiva Compagnia oltre al Festival della Magia, con i maghi Bolla e Lancaster. Tutti questi spettacoli sono in programma la domenica con inizio alle 17.

Soddisfatto il presidente della Fondazione Cavanis, Lori Del Prete: “Proseguiamo il filone intrapreso nella prima parte dell’anno – spiega – con un cartellone molto vario e che intende rivolgersi ad un pubblico vasto e che comprenda tutte le generazioni. Mi piace sottolineare le quattro serate omaggio a Puccini, a cui abbiamo però voluto dare un taglio particolare selezionando spettacoli che si propongono di diffondere l’arte del Maestro ad un pubblico di non addetti ai lavori. E con il documentario sul Trittico realizzato da Stefano Cosimini cerchiamo di parlare principalmente ai giovani”.

“Apprezzo un cartellone che cerca di andare a intercettare gli appetiti culturali di tutti – aggiunge il sindaco Fornaciari – con proposte di ogni genere e con prezzi molto accessibili per dare la possibilità di frequentare il teatro. Vi do un dato: nei primi sette mesi di quest’anno, l’auditorium è stato aperto per 70 volte e mediamente lavora per tre giorni la settimana. Questo grazie all’ottimo lavoro portato avanti dal presidente e il suo staff, che lo hanno trasformato in un vero e proprio luogo di servizio alla comunità”.

Il costo dei biglietti è 8 euro per gli interi e 6 euro per i ridotti. Per informazioni ci si può rivolgere alla Biblioteca Comunale, in via Roma 121 a Porcari (0583/2118849) nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 15.30 alle 18 e nei giorni di martedì e giovedì dalle 10 alle 14.

Share