SOROPTIMIST CLUB VIAREGGIO-VERSILIA PROGETTO ‘BINARIO 10’

10 STREET ARTIST DI GRANDE FAMA SI ALTERNERANNO A DISEGNARE IL MURO DI VIA PONCHIELLI A VIAREGGIO COME SEGNO DI RINASCITA NEL DECIMO ANNIVERSARIO DEL GIORNO DELLA MEMORIA 

Un muro di colori, per un segno di rinascita nel luogo della strage ferroviaria del 2009. A dieci anni dalla tragedia che ha sconvolto la città di Viareggio, il Soroprimist International Club di Viareggio-Versilia promuove il progetto ‘Binario 10’, un service per celebrare il ‘mese della memoria’, in collaborazione con il Comune e l’associazione Il Mondo Che Vorrei .

Da mercoledì 5 giugno inizieranno ad alternarsi alcuni tra i più conosciuti Street Artist  italiani che, di giorno in giorno, ‘firmeranno’ con il proprio estro e fantasia una parte del muro che divideva via Ponchielli dal binario numero 10, poi demolito. Proprio quella tragica linea di confine che ha segnato la distruzione. E che adesso dovrà diventare invece simbolo di rinascita. Data la lunghezza del muro, e quindi l’impossibilità di gestirlo in un’unica azione, il recupero partirà dalla parte centrale (prospiciente il Parco della Memoria), proseguendo a step per singoli pannelli per un totale di 25 metri.

I murales verranno poi simbolicamente donati alla città mercoledì 26 giugno alle 17.

Direttore artistico dell’iniziativa è il Professor Bruno Ialuna, docente di Lettere di Montecatini, collezionista, organizzatore di eventi e amico di artisti di fama nazionale ed internazionale. Dieci sono gli street artist  che hanno aderito prestando la loro opera gratuitamente: oltre ai due viareggini Marco Fine e Carlo Galli, Blub, Exit Enter, Ache77, Miles, Oblo ,  Libertà , A m’l rum da me, Aleandro Roncarà. Sono tutti personaggi di alto profilo, richiesti sia in Italia che in Europa, alcuni impegnati dal Sud America all’Australia.

“Attualmente in via Ponchielli è rimasto un muro anonimo e preda di facili atti ancor più deturpanti _ spiega la presidente del Soroptimist club Viareggio-Versilia, Brunella Dinelli _ e abbiamo pensato quindi, in concomitanza col decimo anniversario della strage, di contribuire a valorizzare quest’area per simboleggiare una rinascita, donando alla città di Viareggio un grande murale, avvalendoci dell’opera di vari artisti della Street Art, creando una sorta di galleria d’arte all’aria aperta che possa essere punto di riferimento per esperti, collezionisti o semplicemente curiosi. L’idea futura è di dare avvio, con questo progetto, a un happening che si ripeta annualmente, in occasione della ricorrenza dell’anniversario della strage, per realizzare ogni anno ulteriori murales fino al completamento del muro, contattando altri artisti e collaborando con le Scuole d’Arte del territorio”.

Tra l’altro il Soroptimis Club in passato ha già tributato il proprio omaggio alle vittime del disastro ferroviario con la piantumazione di 32 ‘alberi della memoria’ in via Ponchielli

Share