SOPRALLUOGO PER LA LOTTA ALL’ABBANDONO DEI RIFIUTI SUL TERRITORIO
Sopralluogo congiunto Comune di Massarosa ed ERSU in diverse zone del territorio per mappare la situazione delle aree più soggette agli abbandoni di rifiuti.
 Il neo assessore all’ambiente Mario Navari è stato accompagnato in questo giro di monitoraggio e verficia dal dirigente del settore ambiente e da due responsabili di ERSU, società che ha in carico la gestione dei rifiuti.
 In particolare il sopralluogo si è concentrato sulle arre di bonifica e le strade bianche che le attraversano, senza dimenticare la collina e le strade di collegamento.
 Obiettivo mappare la situazione attuale e da qui ripartire per un’azione di contrasto forte del fenomeno degli abbandoni.
 “Abbiamo rilevato il persistere di zone che già in passato sono state maggiormente caratterizzate dagli abbandoni sopratutto notturni – commenta l’assessore all’ambiente Mario Navari – procederemo su tre linee di azione: 1️⃣ la valutazione di chiusure di alcune strade con sbarre (ovviamente mantenendo l’accesso consentito ai proprietari di terreni ed abitazioni e concordando con loro la chiusura stessa) perchè questo in alcuni casi ha già dato alcuni risultati impedendo l’arrivo di mezzi per gli scarichi illeciti 2️⃣ pensiamo a un sistema di controlli video anche di natura mobile che, pur nel rispetto delle norme di legge in materia, permetta di monitorare più aree diverse 3️⃣ ci impegneremo al massimo nella prevenzione perchè questa è una battaglia di civiltà, chi abbandona rifiuti compie una doppi aingiustizia, arreca un danno all’ambiente ma amnche alle tasche dei cittadini su cui ricadono i costi di smaltimentto”.
 “Il rispetto per l’ambiente parte anche da questo – commenta la Sindaca Simona Barsotti – gli abbandoni sono un fenomeno che danneggia il nostro territorio ed il loro contrasto è un impegno concreto a cui dobbiamo dedicarci con risultati importanti in questi anni e su cui i cittadini devono seguirci nel loro stesso interesse”.
L’invito è ovviamente a segnalare gli abbandoni, proprio nell’ottica di favorirne il contrasto attraverso le varie azioni su cui lavorerà da subito L’Amministrazione Comunale.

Share