Sopralluogo in piazzale Sforza di Marchini:  sarà migliorato il deflusso delle acque piovane

Si è svolto nei giorni scorsi un sopralluogo in piazzale Sforza, nel quartiere di Sant’Anna, nell’area oggetto degli interventi PIU.

L’assessore ai lavori pubblici Celestino Marchini e il direttore dei lavori, l’ingegnere Francesca Guidotti, sono intervenuti a seguito delle sollecitazioni di cittadini residenti nella zona.

L’area di via Carlo Sforza è oggetto di un intervento del costo di circa 2 milioni di euro, che prevede la riqualificazione di tutte le aree pubbliche con la creazione di due piazze aperte a disposizione della cittadinanza, nuova illuminazione e alberature e mantenimento dei posti auto.

“L’intervento prevede un aumento della quota della nuova piazza verso via del Chiasso – afferma l’assessore Marchini – e i residenti volevano essere rassicurati che venisse effettuato una corretto deflusso dell’acqua piovana.

Confermiamo che l’intervento è stato ben congegnato: oltre al mantenimento della tubazione di scarico esistente, la cui funzionalità è stata verificata mediante adeguata ispezione, è stato aggiunto un ulteriore tubo del diametro di 600 mm che raccoglie l’acqua dei nuovi punti di raccolta previsti in progetto. Sono state realizzate griglie per la raccolta delle acque lungo tutti i percorsi, sia pedonali sia carrabili, in particolare nell’area che vede intersecare via Carlo Sforza con via del Chiasso.

Fondamentale, inoltre, è la realizzazione di due casse di espansione di cui una in fondo al piazzale, inizialmente non previste, ma realizzate dalla ditta che ha vinto l’appalto grazie al meccanismo dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Il cantiere – prosegue Marchini – procede speditamente grazie al buon lavoro della ditta e dell’ingegner Guidotti, che ha diretto i lavori con competenza e dedizione. Si prevede la fine del cantiere entro questo autunno. Gli interventi dei PIU – Progetti di Innovazione Urbana ci rendono orgogliosi: entro il 2020 sant’Anna sarà rimessa a nuovo!”.

Share