Sono passate sette gare dal cambio di panchina in casa Sky Walkers.

 

Luca Merciadri ha preso il posto di Francesco Nalin che, dopo anni di soddisfazioni, vittorie e battaglie sulla panchina del Pala Paladini di San Concordio, ha deciso con rammarico di rassegnare le proprie dimissioni per motivi personali.

Proprio come si augurava il dimissionario Nalin, a prendere la situazione in mano è stato proprio Merciadri, fondatore e presidente prima,capitano della squadra poi ed adesso coach di una delle realtà sportive più interessanti del territorio lucchese, vuoi per la passione che lega questo gruppo di ragazzi, vuoi perché #ilprogetto, come lo chiamano loro, consente veramente a tutti di sognare. E questo nuovo ruolo, quello di coach, si adatta perfettamente alle spalle larghe di Merciadri, che ha dismesso gli scarpini da gioco per impugnare pennarello e lavagnetta per disegnare nuovi schemi e trasmettere nuove motivazioni al gruppo.

Motivazioni che parevano smarrite solo un paio di mesi fa, quando gli Sky Walkers galleggiavano a metà della classifica del Girone C di Promozione, apparentemente senza grosse possibilità di risalita. Poi la scossa, la ritrovata convinzione nei propri mezzi, l’appoggio crescente di un pubblico tornato al Palazzo e le 8 vittorie consecutive. La prima, come a dare una spinta, conquistata da Nalin nella sua ultima partita da allenatore nell’ultimo match del 2019.

Poi il passaggio di consegne con il nuovo coach che aveva davanti a sé una strada molto stretta e tortuosa, che non dava spazio a errori. Partite da affrontare come finali  per provare a risalire la china e ricominciare a sognare. Cinquanta giorni dopo, possiamo dirlo: missione fin qui compiuta, entusiasmo ritrovato e sogni rispolverati. Gli Sky Walkers, nel 2020, le hanno vinte tutte. Un susseguirsi di prestazioni positive, un crescendo di consapevolezza e maturità ed un affiatamento indissolubile hanno condotto i granata nelle zone alte della classifica, quelle che adesso sembrano competere a questa squadra. Sotto i colpi degli Walkers, sono cadute nell’ordine, Basket Team Pistoia, Brb Montecatini, San Miniato, Cefa Castelnuovo, Pall. Massa, Basket Cerretese e Basket Versilia. Una marcia inarrestabile. E come sempre è stato il gruppo a fare la differenza: il carisma di capitan Sodini e dei veterani Quiriconi e Da Valle, l’energia di Tozzini e l’altro Sodini, Riccardo, l’estro di Cattani e le triple di Landucci e Poli sono solo alcuni dei punti di forza di una squadra che fa della forte coesione sul campo e non solo il vero asso nella manica.

“Adesso la classifica sorride ma in questo imprevedibile campionato non c’è tempo per gongolarsi o distrarsi”, ribadisce coach Merciadri, che spende anche qualche bella parola sui sostenitori de #ilprogetto. “I nostri sostenitori sono motivo di grande orgoglio: conoscono la nostra storia, i valori che ci legano ed i nostri sogni. in questi 5 anni hanno condiviso con noi vittorie e sconfitte, insieme a loro ci sentiamo invincibili. Sono sicuro che ci staranno vicini come sempre in questa delicata e cruciale fase della stagione ma dobbiamo continuare a meritarci il loro calore, dobbiamo fare in modo che ogni persona che ci viene a vedere abbia il desiderio di tornare e per farlo abbiamo solo una strada: far vedere sempre la miglior versione di noi stessi.”

La prossima avversaria per la banda Merciadri si chiama Rossoblu Montecatini del mitico coach Ialuna. E’ squadra compatta ed ostica, attualmente prima in classifica con Castelnuovo e Carrara, a pari punti dei lucchesi ma con una partita in meno. Sarà sfida di vertice, con posta in palio altissima. Ma gli Walkers non hanno paura: è semplicemente l’ennesima montagna da scalare per continuare il viaggio verso il paradiso.

Share