Sono arrivati i primi pazienti nelle due nuove aree Covid attivate all’ospedale di Barga

Barga, 24 novembre 2020 – Già nella tarda mattinata di oggi (24 novembre) sono arrivati da Lucca i primi due pazienti (uno per le cure intermedie ed uno per i letti di degenza ordinaria) nelle due nuove aree Covid aperte all’ospedale “San Francesco” di Barga.

Sono 20, come da programma, i posti letto allestiti dall’Azienda USL Toscana nord ovest, in maniera temporanea, negli spazi del reparto di Riabilitazione di Barga.
I 10 posti letto di degenza ordinaria non intensiva sono in carico ai medici della struttura di Medicina, che hanno tutte le competenze per gestirli in maniera adeguata,  mentre dei 10 posti letto di cure intermedie (low care) si occupano i fisiatri, che comunque hanno spesso a che fare con pazienti ad elevata comorbilità e lavorano costantemente in squadra con geriatri ed internisti. La contiguità tra le due aree permette, tra l’altro, di poter richiedere, in caso di necessità, eventuali consulenze internisti che.

Si ribadisce inoltre che i letti di  low care  saranno utilizzati preferibilmente, nell’ambito della rete ospedaliera aziendale, per i casi con maggiori necessità riabilitative, con indiscutibili vantaggi per l’utenza.
A seguito di questa riorganizzazione, come già evidenziato nei giorni scorsi, l’area medica NO COVID del “San Francesco” è stata suddivisa in due aree, entrambe destinate ai pazienti negativi: 30 posti letto di area medica e 10 posti letto per la riabilitazione,  i cui pazienti possono continuare ad accedere attraverso percorsi “puliti” alle palestre.

L’attivazione dei nuovi letti viene quindi attuata garantendo la piena sicurezza dei percorsi, oltre che il corretto impiego del personale.

(sdg)

 

Nelle foto il personale dell’ospedale di Barga

File allegati :
24-11 foto 1 Barga.jpg
24-11 Foto 2 Barga.jpg

Share