Sono arrivati ad arricchire la memoria storica di Forte dei Marmi due manifesti restaurati, uno del 1946 riguardante il Carnevale fortemarmino e il Grand Hotel, l’altro un manifesto funebre dello scrittore Enrico Pea, grande maestro del Quarto Platano.

 

 


Questa mattina in Comune la consegna è avvenuta alla presenza del Sindaco Bruno Murzi, del Vice sindaco e Assessore alla Cultura e Turismo, Graziella Polacci, della restauratrice Elisa Battilla dello studio Quadri- e folio.

 


I manifesti sono stati donati dalla signora Anna Galleni Mutti, ritrovati nell’archivio storico della tipografia del Commendatore Leonello Mutti, successivamente gestita dal compianto figlio Italo.
Il sindaco nell’apprezzare e ringraziare la famiglia Mutti per la donazione, si è complimentato con la restauratrice e si è soffermato con curiosità su alcuni particolari del manifesto carnevalesco datato 1946, come “sfilate per le vie (più pulite) o “sfilata del paese degli anziani (ma non oltre i 100 anni), divertendosi nel leggere le spigolature satiriche.

 


Il manifesto del Carnevale sarà presto collocato all’interno del Palazzo Comunale, mentre il manifesto funebre del maestro Pea verrà collocato nella Biblioteca Comunale.
Un particolare ringraziamento da parte del Comune a Marcello Fascetti che ha curato e seguito l’iter del restauro.

 

Share