Bilancio positivo per il progetto di solidarietà ‘Bottega 5 pani’
SONO 100 LE FAMIGLIE CAPANNNORESI CHE DA GENNAIO AD OTTOBRE HANNO USUFRUITO DI UN SUPPORTO ALIMENTARE GRATUITO
31 nuclei familiari hanno anche beneficiato di latte in polvere e pannolini

Bilancio positivo per il progetto di solidarietà ‘Bottega 5 pani’ a sostegno delle famiglie in difficoltà del territorio. Nell’arco di 10 mesi, da gennaio ad ottobre 2020 sono infatti 100 le famiglie che hanno usufruito di un supporto alimentare gratuito.

La “Bottega 5 pani’ ospitata nei locali parrocchiali di Massa Macinaia e gestita dall’associazione Panequotidiano in collaborazione con il Comune di Capannori e la Caritas Diocesana di Lucca è impostata come una vera e propria bottega di generi alimentari. Sono infatti presenti scaffali con varie tipologie di alimenti come pasta, prodotti per la prima colazione, legumi, passata di pomodoro, olio extravergine d’oliva, verdura di stagione, un frigorifero per i prodotti caseari e un surgelatore per alimenti da preparare nel forno. I volontari aiutano le persone a fare la spesa, suggerendo loro quali prodotti sono più indicati anche allo scopo di promuovere un sano stile di vita.

 

Le famiglie che hanno usufruito degli aiuti sono state segnalate dagli sportelli sociali del Comune o dal Centro di ascolto “Filo di luce” di San Leonardo in Treponzio.
Ogni nucleo familiare inserito nel ‘Progetto 5 pani’ ha a disposizione un punteggio da poter “spendere” nella bottega, assegnato sulla base della numerosità e del fabbisogno del nucleo familiare.
Sempre nello stesso periodo 31 famiglie con bambini piccoli hanno usufruito gratuitamente di latte in polvere (per bambini da 0 a 12 mesi previa certificazione del pediatra) e pannolini (per bambini fino a 3 anni), grazie al progetto ‘Pappe e non solo’ gestito dall’associazione ‘Paideia’ di Marlia in collaborazione con l’associazione ‘Panequotidiano’.

Sempre nel campo del sostegno alle famiglie in difficoltà l’amministrazione comunale, in questo ultimo periodo, ha erogato contributi economici ad una ventina di famiglie valutate particolarmente fragili dall’equipe dei sevizi sociali composta da un assistente sociale, un educatore e uno psicologo a parziale copertura di una mensilità del reddito di cittadinanza che viene sospeso agli aventi diritto dopo 18 mesi in attesa della domanda di rinnovo. In accordo con il Coc Centro operativo comunale di protezione civile le figure professionali dell’equipe sono anche a disposizione dei cittadini che hanno problematiche legate al Covid.

 

‘Siamo soddisfatti dell’andamento di questi progetti che stanno dando aiuti concreti a numerose famiglie, alcune con bambini piccoli, del territorio che si trovano in difficoltà afferma il vice sindaco, con delega alle politiche sociali, Matteo Francesconi-. Un sostegno ancora più importante in un periodo in cui l’emergenza sanitaria sta accentuando le difficoltà sociali ed economiche.  Ringrazio di cuore tutti i volontari e le volontarie per il prezioso lavoro che svolgono a beneficio della comunità. Mi preme sottolineare che oltre agli aiuti economici la nostra amministrazione attraverso i servizi sociali fornisce anche un servizio di ascolto con la presenza di figure professionali non solo per le famiglie in difficoltà socio-economica ma che hanno anche problematiche legate al Covid per dare un sostegno psicologico in questo delicato momento”.

Per informazioni sui progetti ‘Bottega 5 pani’ e ‘Pappe e non solo’, servizio di ascolto o richieste di contributo è possibile telefonare allo Sportello Solidarietà -PuntoInsieme tel 0583.428437 o 0583.428252 o inviare una mail all’indirizzo sociale@comune.capannori.lu.it.

Share