grande abbraccio e tutta la mia solidarietà al nostro volontario VAB che, mentre prestava servizio nelle Marche, è stato investito intenzionalmente da un automobilista che ha forzato un passaggio bloccato con una transenna.
L’automobilista si è costituito e il nostro volontario è da poco stato dimesso con una prognosi di 10 giorni.
Dispiace, dispiace infinitamente che chi si sta impegnando per assistere la popolazione colpita dall’alluvione debba subire una violenza grave come questa.
Ma sappiamo che è un caso isolato, perché abbiamo letto la gratitudine delle persone che hanno avuto bisogno del nostro aiuto, ci abbiamo parlato e sappiamo quanto sia stato fondamentale per loro che la nostra colonna mobile fosse lì.
Per questo non arretreremo di un cm e resteremo fino a che servirà.
Al volontario vittima dell’aggressione, alla VAB e a tutte e tutti coloro che ormai da giorni operano nelle Marche, tutto il mio rispetto, la mia stima e il mio abbraccio più grande.
MONIA MOMMI

 

Share