SINDACATO E COMUNE SUL TEMA TURNI DEI VIGILI URBANI ANCORA  UNA FUMATA NERA
Un’altra puntata della delegazione trattante sul tema delle nuove turnazioni dei vigili urbani di Lucca. Un confronto teso a tratti quello di oggi, durante il quale le parti – amministrazione comunale e sindacati – non si sono avvicinate. Con un elemento nuovo, annunciato dall’amministrazione. “Ci hanno spiegato – dichiarano Ivan Polacci di Diccap e Stefano Leporale  di Cisl  – che la nuova turnazione dei vigili avrà un impatto sul fondo salario accessorio di 5mila euro all’anno. Quindi ricadrà sul fondo dei lavoratori del Comune andando a incidere sulla produttività generale”. Una manovra che non piace e che, oltretutto, costa. “Nel prossimo incontro della delegazione trattante, fissato il 7 marzo, andremo a esaminare questo aspetto e poi anche quello relativo agli 8 agenti in più che, secondo l’amministrazione  sarebbero in servizio ogni giorno con la nuova organizzazione. C’è qualcosa che stona, anche perchè il personale numericamente non varia,  chiariremo a fondo anche questo aspetto  nel prossimo incontro”. “Ci hanno spiegato –  sottolineano i due referenti sindacali –  che il quarto turno di notte verrebbe attivato soltanto in concomitanza di manifestazioni e eventi, quindi in via eccezionale”. Il punto resta, secondo Leporale e Polacci, quello delle mancate assunzioni. “La politica del Comune in materia di assunzioni è stata sbagliata negli ultimi anni e ha portato a questi risultati. Consideriamo – spiegano – che in organico siamo 76, ma operativi in servizio siamo circa 8 meno, tra agenti in aspettativa e quelli distaccati anche presso il tribunale, tra cui anche un ispettore che è ora nel comparto amministrativo”. “Il Comune nell’arco dell’anno ha annunciato  tre assunzioni attingendo dalle graduatorie in essere, questo a fronte di 5-6 pensionamenti avvenuti, e di altri 2-3 pensionamenti in arrivo nei prossimi mesi. Un altro conto che non può tornare.”. Altro punto essenziale  è quello legato alla “clessidra”. “Siamo intenzionati a capire con quale modalità di relazioni sindacali il Comune intende portare avanti la trattativa _ così Cisl e Diccap _ :  se  al 60esimo giorno di trattative l’intenzione  dell’amministrazione è quella di chiudere il discorso e di andare avanti comunque o  se, al contrario,  hanno intenzione di affrontare argomenti che sono sul tavolo da tempo, tra cui la reperibilità”.

Share