silvana-pisaniCambio di guardia al vertice della segreteria del Pd di Capannori. Il nuovo segretario comunale del partito è Silvana Pisani, attuale capogruppo del partito democratico in consiglio comunale che è stata eletta alla guida del Pd di Capannori nel corso dell’assemblea degli iscritti svoltasi ieri sera (lunedì). Fino allo svolgimento del Referendum costituzionale del dicembre scorso la segreteria capannorese dei Dem, dopo le dimissioni dalla carica di segretario di Lia Miccichè, entrata a far parte della giunta Menesini nel febbraio 2016, è stata retta dal gruppo della segreteria e successivamente da Antonio Bertolucci coadiuvato dalla stessa Pisani. L’elezione di Silvana Pisani a segretario comunale del Pd giunge al termine di un importante percorso di partecipazione iniziato dopo la consultazione referendaria del 4 dicembre, durante il quale si è aperta una fase di consultazione dei membri dell’assemblea del Pd, dei consiglieri comunali e degli assessori della giunta Menesini, oltre che dei componenti della segreteria e dei coordinatori di circolo, con l’obiettivo di disegnare il ruolo futuro del partito a Capannori, di delineare i criteri per l’individuazione della figura alla guida del partito in questa complessa fase, ed anche di esprimere un parere sull’operato dell’amministrazione comunale cercando di individuare, inoltre, alcune priorità da realizzare da qui a fine mandato. Un percorso che ha individuato in Silvana Pisani la figura con tutte le carte in regola e la giusta esperienza per ricoprire questo importante ruolo.
“Sono davvero molto soddisfatta di questo nuovo incarico e ringrazio tutti coloro che mi hanno sostenuto e naturalmente Lia Miccichè che mi ha preceduto in questo ruolo – afferma Silvana Pisani- . Fin da subito mi impegnerò al massimo perchè il partito possa essere aperto e accogliente, inclusivo anche dei pensieri diversi. Un luogo dove ci si possa sentire parte di un progetto comune, recependo le istanze che provengono dagli iscritti e che possono rinnovare e dare nuova linfa facendo fare al PD un salto di qualità in un momento certamente complesso. In primo luogo lavorerò per far sì che il Pd di Capannori sia più presente tra la gente e sviluppi un maggiore dialogo con i cittadini facendosi carico delle problematiche più importanti, passando anche attraverso una riorganizzazione sul territorio del ruolo e dell’attività di cerniera dei circoli. Il mio obbiettivo è che il nostro partito diventi un laboratorio di proposte politico- amministrative, nate dal confronto aperto con coloro che intendono partecipare attivamente e che possono essere di ispirazione e supporto al governo del nostro Comune. Il partito, inoltre, dovrà essere anche cassa di risonanza per portare tra i cittadini e far conoscere i progetti su cui l’amministrazione lavora per dare risposte ai problemi della comunità. E’ una sfida ambiziosa in un momento delicato di generale disaffezione alla politica, ma penso che la possiamo vincere lavorando tutti insieme con serietà e responsabilità’

Share