Sicurezza degli operatori di guardia medica: messi in atto strumenti per tutelare i medici in servizio.

 Lucca, 12 aprile 2022 – In riferimento all’episodio di violenza che ha visto coinvolta una dottoressa della continuità assistenziale di Lucca, la ASL Toscana nord ovest, oltre ad esprimere solidarietà al medico, fa presente che per tutelare la sicurezza degli operatori sono stati messi in atto più strumenti.

Premesso che il comportamento della dottoressa è stato ineccepibile, anche nei confronti dell’utente al quale ha fornito, già telefonicamente, tutte le indicazioni corrette e complete indicando il pronto soccorso come sede idonea alla quale rivolgersi, ed ha contestualmente allertato le forze dell’ordine per prevenire eventuali aggressioni.

E’ importante anche sottolineare che da alcuni anni, nelle sedi della Piana di Lucca  (tranne quella di Ponte a Moriano presso la sede della Croce Verde), durante  i turni diurni sono presenti più medici e nelle sedi di  Campo di Marte e Capannori ciò avviene anche durante i turni serali.

Inoltre, tutti i medici in servizio nelle sedi di guardia medica dell’ASL  Toscana nord ovest, anche grazie alla collaborazione con l’Ordine dei Medici, hanno in dotazione uno specifico dispositivo, più piccolo di un cellulare, collegato con la Centrale Operativa dell’Emergenza Urgenza. Infatti, per effettuare una richiesta di aiuto ed entrare in contatto con la centrale, che riceve in automatico anche le coordinate sulla posizione, è sufficiente premere un pulsante.

Anche dal punto di vista della sicurezza delle strutture, in questi ultimi anni, l’ASL  ha svolto verifiche e sopralluoghi in tutte le sedi di guardia medica cercando di migliorare i sistemi di antintrusione e di controllo delle postazioni. Nello specifico, nella Piana di Lucca, sono stati rafforzati i turni delle guardie giurate e tutte le postazioni sono collocate in strutture dotate di citofoni o videocitofoni e dove sono presenti anche altri servizi sanitari e sedi delle Associazioni di Volontariato (Pubbliche Assistenze, Misericordie, ecc.). (dg)

Share