si presenta il libro sangue sulla pista alla libreria daniela di altopascio

 

Questo sabato 28 luglio alle ore 17 presso la “Mondadori Libreria Daniela” in via Roma 37 ad Altopascio, si terrà la presentazione del libro: “Sangue sulla pista” (per la Pegasus Edition) l’ultima fatica letteraria di Francesco Bonvicini. Relatrice Simonetta Lo Conte.

Sinossi. Un uomo viene barbaramente ucciso mentre sfreccia, a bordo della sua Porsche 997 GT2, lungo la Nordschleife, il mitico e glorioso tracciato del “vecchio” Nürburgring. Contemporaneamente, poco distante dal luogo del delitto, un’auto salta in aria. Dell’indagine si occupa subito la Polizia Criminale di Mayen, competente per territorio, ma la Terza Squadra Omicidi di Colonia ne rivendica subito la paternità poiché si scopre che il morto è un pubblico ministero in forza alla Procura di Stato della città. Ma il commissario capo Alois Liebermann e i suoi colleghi dovranno fare i conti col B.K.A., gli amati/odiati Federali, i quali reclamano il diritto di prelazione nell’inchiesta. La Terza Squadra Omicidi inizia un’indagine parallela, resa difficile dalla vedova, donna ambigua e misteriosa, e dalle persone con cui si scontra, le quali si credono troppo in alto per rimanere coinvolte in uno squallido delitto. In rapida successione, altre due persone giungeranno al termine della loro personale pista. Tre morti, nessun apparente legame tra loro. Come sempre, Colonia, “la città più tollerante della Germania”, come recitano le guide, a far da cornice. La buona società coloniese sembra aver scoperchiato un gigantesco vaso di Pandora, il quale rischia di diventare un monumento capace di oscurare la maestosità e l’eleganza della Cattedrale Gotica. Ma, per evitarlo e per sperare di riuscire di serrarlo, ci vorrà piena collaborazione. Di tutti. Della Terza Squadra Omicidi. Del B.K.A.. E della “città più tollerante della Germania”. Colonia.

Biografia dell’autore. Francesco Bonvicini, classe 1973, vive e lavora a Montecatini Terme come ragioniere presso un avviato studio di commercialisti e consulenti del lavoro. Cugino della nota pianista e poetessa Lavinia Cioli, da lui definita come “l’espressione del mio lato artistico”, condivide con lei la passione per la musica e la letteratura. Appassionato fin dalla giovane età di letteratura poliziesca (da Agatha Christie a Rex Stout) e spaziando tra i suoi vari generi, si appassiona al police procedural ed ai suoi maestri, dai quali prende ispirazione. È proprio in questi anni che inizia a maturare l’idea di creare “qualcosa di nuovo” nell’ambito della narrativa poliziesca italiana. Dopo alcuni tentativi abortiti, nel 2010 inizia a scrivere il primo romanzo della saga Sangue su Colonia, incentrata sulle indagini della Terza Squadra Omicidi della nota città tedesca, ricostruite attraverso un meticoloso lavoro di ricerca e di studio sia del codice penale e della cultura tedesca, sia della cronaca nera in generale e delle scienze forensi. Il risultato sono storie dall’andamento lineare ma non banale e dal taglio “televisivo/cinematografico” con personaggi spogliati del loro abito e presentati per come in realtà sono. Per Pegasus Edition ha già pubblicato:

“Sangue sul Reno” premio speciale romanzo giallo edito al 5° Concorso Letterario a Carattere Internazionale Città di Pontremoli e segnalazione particolare della giuria narrativa/saggistica al 41° Premio Letterario Casentino di Poesia, Narrativa e Saggistica “Giuseppe Frunzi”; “Sangue sui binari” segnalazione particolare della giuria narrativa/saggistica al 42° Premio Letterario Casentino di Poesia, Narrativa e Saggistica “Giuseppe Frunzi” e ora “Sangue sulla pista” uscito lo scorso 20 maggio.

 

Share