Notte più che agitata in un bar di Capannori. Di vera follia. Con tanto di colpo di pistola al petto per uno degli avventori, che poco prima avevano dato luogo ad una scazzottata, addirittura per una discussione durante una partita a biliardino!

Per fortuna la pistola rintracciata più tardi a casa dello sparatore, già, purtroppo, assai noto ai Carabinieri intervenuti sul posto, era un’arma, modificata per sparare pallini di piombo, alcuni dei quali sono stati estratti, al Pronto Soccorso di Lucca, senza gravi conseguenze all’uomo preso di mira dal 38enne, italiano, che poco prima aveva avuto l’animata discussione per motivi di calcio-balilla!

 

Dopo la “discussione”, il personaggio se n’era andato, molto probabilmente con l’intenzione di prendere l’arma e andare a “sistemare i conti”! Infatti è rientrato ed ha centrato al petto il suo avversario. Poi salito sull’auto, evidentemente non appagato , ha investito un’altra persona con la quale aveva litigato poco prima!

 

I Carabinieri non ci hanno messo molto a rintracciarlo. E a casa dell’uomo hanno trovato l’arma assieme ad una trentina di munizioni, per fortuna tutte modificate, cioè con al posto del proiettile, pallini di piombo, certo pericolosi, ma non micidiali come può essere una vera pallottola.

 

Infatti l’uomo medicato al San Luca, di 25 anni, falegname, ha avuto una prognosi di un mese, anche  per i traumi e le contusioni riportate.

Il 38enne arrestato, pare di professione informatico, sarà giudicato questa mattina stessa, con rito direttissimo. (D.V.)

Share