Si è svolta questa notte (tra sabato 26 e domenica 27 gennaio, con inizio alle 23.00 fino alle 2.20 circa) nella galleria del Lupacino

 

 

l’esercitazione della Protezione civile in cui è stato simulato un incidente relativo a un treno regionale proveniente da Aulla, in direzione Lucca, con a bordo 50 passeggeri, fermo all’interno della galleria Lupacino, lato Piazza al Serchio per l’urto con dei residui murari collassati dalla canna fumaria della galleria per un dissesto idrogeologico.

Il treno – nella simulazione ricreata – avrebbe così riportato danni che hanno determinato il blocco del convoglio con la presenza di feriti a bordo (grazie alla collaborazione di molti volontari che hanno partecipato per rendere possibile l’esercitazione)

 

Il personale del treno è entrato in contatto con la Sala operativa di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) e sono state effettuate delle prove per un pronto intervento dei soccorsi.
Si è trattato di un’esercitazione che si potrà rivelare utile per il futuro.

 

 

È stata proposta dal Gruppo Ferrovie dello Stato, organizzata dalla Protezione civile in collaborazione con Prefettura di Lucca, Provincia di Lucca, Unione dei Comuni della Garfagnana, Comuni di Piazza al Serchio e Minucciano, Vigili del Fuoco, 118, Volontariato Sanitario e di Protezione Civile, e Forze dell’Ordine, per testare le procedure di intervento previste nel Piano di Emergenza della Galleria approvato dalla Prefettura di Lucca a giugno 2018

Share