Un importante segnale di crescita economico turistica del territorio

E’ stato accordato al Comune di Fabbriche di Vergemoli un finanziamento regionale di 205.847,13 euro, per la conclusione dei lavori di ristrutturazione di Palazzo Roni a Vergemoli. L’investimento promosso dall’amministrazione comunale su Palazzo Roni è un importante segnale di crescita economico turistica del territorio:  la rinnovata fruizione al pubblico del Palazzo mira infatti ad incrementare il numero dei visitatori sul territorio, oltre a fornire una struttura che fungerà anche da centro servizi polivalente.

Determinante è l’arricchimento all’interno della struttura – spiega il Sindaco Giannini – Il progetto, nato e finalizzato alla valorizzazione a fini turistici del territorio di Vergemoli,  predispone infatti di servizi rivolti al pubblico: una farmacia, il punto LAT, l’ambulatorio medico,  bagni pubblici, un negozio di alimentari ed  un’area di degustazione di prodotti tipici

Nello specifico, con il contributo ottenuto dalla Regione verranno realizzati un’ ascensore (essendo il Palazzo su tre piani) e diverse camere da letto. Tutto finalizzato a scopo turistico, con particolare riguardo alla popolazione anziana che nella stagione invernale potrà essere ospitata a costi zero all’interno della struttura.

Inoltre, al termine dei lavori – precisa ancora il Sindaco Michele Giannini – è  prevista la sistemazione dei nuovi uffici comunali all’interno dell’edificio,  ulteriore strategia rivolta al miglioramento della logistica comunale,  per agevolare i cittadini che devono usufruire dei vari servizi offerti  dal Comune

L’investimento previsto per la completa realizzazione dell’opera di ristrutturazione è di 307.230,00 euro,  di cui quindi la Regione Toscana copre quindi  il 70% delle spese totali. L’appalto dei lavori è stato vinto dalla ditta Luti Giuliano SRL, la quale terminerà i lavori per  settembre 2015. Il Palazzo è diventato di proprietà comunale nel 2006, grazie ad un contributo di 500 mila euro ottenuto dall’allora Presidente del Senato Marcello Pera. Conseguentemente è stato oggetto di tre ulteriori finanziamenti  Europei, per un totale di contributi pari a 450 mila euro. Ritorna così a vita completa un edificio dei più rappresentativi della storia e della tradizione di questo territorio.

palazzo roni

Share