A

l via il prossimo 19 novembre, ore 21, la stagione di prosa del teatro barghigiano tenuta a battesimo da Teresa Mannino. La simpatica artista siciliana porterà a Barga il suo nuovo spettacolo Sono nata il 23. Attrice, conduttrice, comica, nota al grande pubblico grazie a Zelig, la popolare trasmissione che ha lanciato tanti comici, e grazie a un famoso spot, insieme con Raoul Bova, di un noto gestore telefonico. L’apertura quindi è affidata al divertimento: un’ora e mezza di risate assicurate, con estrema leggerezza. E se è vero che ognuno di noi è la somma di ciò che siamo stati, di ciò che siamo e delle scelte che faremo, è vero anche che questo spettacolo ci mostra chi è oggi Teresa Mannino. Un viaggio nella sua infanzia, tra i piccoli e grandi traumi di allora che magari poi si sono rivelati formativi. Così, passando attraverso il racconto della sua adolescenza trascorsa nell’ambiente protettivo ma anche adulto e forte della sua Sicilia, dei rapporti genitori e figli, o quello dei mitici anni Settanta, Teresa ci racconta la sua versione dei mutamenti avvenuti in questi ultimi anni. Sono nata il ventitré è lo specchio dei suoi pensieri; e siccome pensa sempre quello che dice e dice sempre quello che pensa, seguire il suo filo logico diventa un’esperienza divertente.
Tornando al cartellone, frutto della collaborazione fra Comune di Barga e Fondazione Toscana Spettacolo, anche quest’anno raccoglie nomi importanti del panorama nazionale, dal teatro sociale di Ascanio Celestini al divertimento con Vincenzo Salemme e Rocco Papaleo, con un salto nello Shakespeare più classico del Romeo e Giulietta. Saliranno sul palco anche Alessio Boni, Maria Amelia Monti e Paolo Calabresi. Il 12 dicembre invece la divertente commedia firmata da Cristina Comencini, Due partite che affronta i temi fondanti dell’identità femminile. Dopo il successo della versione cinematografica, ecco al Differenti la versione per la scena con un cast “stellare”: Giulia Michelini, Paola Minaccioni, Giulia Bevilacqua e Caterina Guzzanti.
Una particolare promozione è invece rivolta alle Scuole di Musica del luogo con un biglietto unico di ingresso a 10 € per assistere all’esibizione dell’ottetto d’archi dell’Orchestra della Toscana, fra i più prestigiosi ensemble musicali nazionali. Il complesso d’archi propone una pagina del repertorio classico fra le più amate e apprezzate. L’Ottetto op. 20 di Mendelssohn è infatti il compendio del romanticismo musicale nella sua espressione più dolce e affascinante (giovedì 3 dicembre).

Info: Comune di Barga, Ufficio Cultura, dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 13 (0583724791; @ cultura@comunedibarga.it).
Teatro dei Differenti è anche su Facebook e Twitter.

Share