Nonostante il maltempo, il Festival Cibart ha abbondantemente superato ogni aspettativa!

Un numero di presenze senza precedenti la prima e l’ultima sera, ma anche sabato, quando si è abbattuto sulla Versilia un violento nubifragio, è stato registrato  un discreto numero di visitatori, sia alla presentazione del libro “Leonardo e i 4 Elementi” da parte della Prof.ssa Sara Taglialagamba, sia per l’incantevole spettacolo delle fontane danzanti.

A chiudere il Festival, toccante e coinvolgente performance teatrale di Laura e Walter Bandelloni, la presentazione del nuovo libro scritto dall’ Architetto Andrea Tenerini, con il quale l’autore svela gli innumerevoli e poco noti tesori, di interesse storico artistico, presenti a Seravezza, infine, una grande folla in Piazza Carducci con l’esibizione dei Floydian, gruppo particolarmente apprezzato per le cover dei Pink Floyd.

Soddisfatti gli organizzatori, i perni su cui poggia tutta la messa in opera del Festival. “Siamo già proiettati verso la prossima stagione, grazie alle enormi gratificazioni che anche questo 2019 ci ha regalato. Ci sentiamo pienamente realizzati dal fatto che a fianco del gruppo storico che ha fondato l’Associazione Culturale Cibart, gravita un nutrito numero di fidati collaboratori e proprio in questa edizione, con particolare gioia da parte nostra, è notevolmente aumentato, estendendosi anche ad altre realtà presenti sul territorio, come la Pubblica Assistenza di Azzano o il Riomagno FotoIncontri. Ognuno di questi soggetti ha il proprio compito, ma tutti lavoriamo per raggiungere il miglior risultato finale e, senza anche uno solo di essi, un evento simile non potrebbe sicuramente aver luogo. Preziosa, quanto indispensabile, anche la stretta collaborazione con l’Amministrazione Comunale e la Fondazione Terre Medicee.

Seravezza è un meraviglioso ed inusuale teatro all’aperto, che merita, oltre ogni cosa, di essere sempre più opportunamente valorizzato”.

Servizio Fotografico interno di LEAF CREATIONS CAMAIORE

 

 

Share