UN ALPINISMO DI RICERCA: “QUARANTA ANNI DI MONTEFORATO” (1977- 2017). 

Presentazione del volume: venerdì 12 aprile ore 21:15, Scuderie Granducali, via del Palazzo 124, Seravezza (LU).

3

40 anni di Monteforato

Seravezza_ Un alpinismo di ricerca. Forse la definizione migliore per descrivere questi primi quaranta anni della Scuola di Alpinismo Monteforato è proprio quella del titolo del libro di Alessandro Gogna del 1975, ripreso infatti da Alberto Benassi, accademico e istruttore della scuola, per un capitolo del volume appena pubblicato di questo che ricorda questo importante anniversario. Esplorazione e avventura: ecco un riassunto della mentalità della scuola di alpinismo “Monteforato” e, se vogliamo, di molto dell’alpinismo apuano. Siamo a pochi chilometri dal mare, ma già a quasi duemila metri, troviamo vie di misto di alta difficoltà, canali meravigliosi, qualche cascata di ghiaccio, ma anche pareti di centinaia di metri dove corrono vie classiche e moderne, una miriade di falesie, vero paradiso dell’arrampicata sportiva, labirinti sotterranei dove gli speleologi di tutta Europa esplorano chilometri di gallerie, oltre a forre e creste, faggete, castagneti e praterie dove praticare escursionismo con il mare davanti e vette aspre tutto attorno; “terre ancora da plasmare che emergono da un vuoto sconfinato, color dell’incendio”, per citare Fosco Maraini. Sono le Alpi Apuane, Toscana settentrionale, ed è qui che da quaranta anni un gruppo di alpinisti di livello ricerca e esplora nuovi itinerari. La loro storia e il loro presente sono finalmente raccontati nel volume “Quaranta anni di Monteforato. Storie di una scuola di alpinismo”.

Come sezioni di Pietrasanta e Forte dei Marmi, con il contributo del Gruppo Regionale toscano, abbiamo fin da subito appoggiato il progetto del quale ci aveva parlato Gian Carlo Polacci, attuale direttore della scuola e accademico, agli inizi del 2017. Il lavoro che ne è uscito è di straordinario valore: foto di altissima qualità, relazioni di vie, resoconti emozionanti, le parole di coloro che c’erano in quel 1977, come Augusto Guidugli e l’accademico Alessandro Angelini, le spedizioni extra europee, il ricordo di chi non c’è più e le impressioni degli istruttori più giovani, come Nico Bertellotti (1988) e Lorenzo Salvatori (1985) oltre a quelle degli allievi. Il libro è tutto questo. Ecco le parole degli autori stessi, tra i quali ricordiamo, oltre a quelli già citati, gli istruttori: Claudio Bacci, Andrea Bellesi, Giovanni Berti, Paolo Gabrielli, Edoardo Mutti, Enrico Puccetti, Giuseppe Tessandori, Riccardo Todisco, Stefano Verona, Oreste Vietina e Giovanni Viti:

“Per comprendere una passione è necessario calarsi nei panni di chi la vive e la tramanda da più tempo, dedicandogli una parte considerevole della propria vita. È nato così questo volume, celebrativo dell’attività della Scuola di Alpinismo “Monteforato” delle Sezioni CAI di Forte dei Marmi e Pietrasanta. Tali sono state le premesse per questo libro, commemorativo del traguardo raggiunto, denso di narrazioni e traboccante di immagini. La Scuola “Monteforato” e i suoi Istruttori si augurano che la sua lettura, per i tanti allievi e allieve dei corsi svolti, aiuti a mantenere e coltivare la passione per l’Alpinismo e il rispetto per l’ambiente montano e che, per ogni comune lettore in qualunque modo appassionato, possa costituire una parentesi di spensieratezza e riflessione nel caotico ritmo di vita odierno così come un motivo di arricchimento etico personale”.

“Quaranta anni di Monteforato. Storie di una scuola di alpinismo”, edita da ETS di Pisa, è in vendita presso il negozio Pianeta Sport di Pietrasanta (LU), la sede della scuola a Querceta (Seravezza, LU) e online.

Didascalia foto: A.Angelini via Doccia Fredda, M. Fiocca, Alpi Apuane, 1985

Share