MANUTENZIONE E VALORIZZAZIONE DEI SENTIERI MONTANI: DOPO GLI INTERVENTI NELLA VALLE DEL SERRA AL VIA DOPO PASQUA IL RIPRISTINO DELLE PASSERELLE NEL CANALE DEL GIARDINO E IL MIGLIORAMENTO DEL SENTIERO BASATI-MONTE CALVARIO

Seravezza_ Al via dopo Pasqua nuovi interventi per la manutenzione e il ripristino dei sentieri montani. Dopo i lavori realizzati a fine 2020 in cinque diversi punti della Valle del Serra si interviene stavolta per il ripristino delle passerelle dell’itinerario escursionistico del Canale del Giardino e per il miglioramento del sentiero per il Monte Calvario, percorsi che partono entrambi da Basati. I progetti sono pronti da tempo. «Per l’affidamento si attende solo l’approvazione del bilancio di previsione 2021 dell’Unione dei Comuni, ente che cura gli interventi in virtù di un finanziamento erogato dalla Regione Toscana attraverso il Piano di Sviluppo Rurale», spiega il sindaco Riccardo Tarabella. «Sono opere che consentono di restituire sicurezza e piena fruibilità ad alcuni dei più suggestivi percorsi escursionistici della nostra collina, parte della rete di mulattiere storiche che collega una ventina di borghi dell’Alta Versilia. Si procede dunque verso gli obiettivi indicati di valorizzazione del patrimonio ambientale della montagna seravezzina».

 

I lavori nel Canale del Giardino comportano un investimento di circa 21 mila euro. Il tratto interessato inizia dal borgo di Basati e si snoda lungo il versante orografico destro della valle, ai piedi della maestosa parete occidentale del Monte Altissimo. Il percorso si svolge in area boscata, è attualmente percorribile ma presenta diversi dissesti dovuti soprattutto ad eventi di piogge intense e al conseguente ruscellamento delle acque meteoriche. È prevista quindi la sistemazione dei vari elementi di instabilità, considerando anche il fatto che l’itinerario risulta piuttosto frequentato dagli escursionisti. Gli obiettivi complessivi sono il miglioramento dell’accessibilità e della fruibilità e una maggiore sicurezza del percorso. Tra i lavori previsti: il rifacimento di tre passerelle pedonali in legno, la sistemazione del piano di calpestio del sentiero, la regolarizzazione delle scarpate e il ripristino di alcuni muri a secco. Il lavoro sarà completato da un intervento di decespugliamento manuale del percorso.

Anche il sentiero Basati – Monte Calvario necessita di opere di recupero di piccoli dissesti provocati dalla cattiva regimazione delle acque meteoriche: erosione del selciato originario, soprattutto nella prima parte del sentiero, caduta di alcuni muri di contenimento a secco a monte del tracciato e crolli del ciglio a valle. Anche in questo caso l’obiettivo principale è il ripristino della sicurezza. L’itinerario è molto amato dagli escursionisti ed è intensamente battuto in occasione delle festività pasquali per la presenza delle quattordici stazioni della Via Crucis. Con una spesa complessiva di circa 20 mila euro verranno eseguiti tagli di piante, sistemazione del piano di calpestio, regolarizzazione delle scarpate, ripristino di muri a secco e realizzazione di nuove staccionate.

Nell’ultima parte del 2020 l’Unione dei Comuni ha realizzato cinque importanti interventi anche nella Valle del Serra. Questi hanno portato alla riapertura, dopo anni di interruzione, dello storico sentiero del Foresto tra il fondovalle e Azzano, all’adeguamento funzionale dell’accesso al torrente Serra in località Desiata, al ripristino del collegamento fra la Desiata stessa e il borgo di Azzano, alla riattivazione della pista ottocentesca che porta alla via vicinale del Carchio e al miglioramento del sentiero che scende al Pozzo della Madonna. Tutti interventi previsti nel primo programma d’azione del Contratto di Fiume del torrente Serra.

Share