il sindaco incontra di nuovo i responsabili di Poste Italiane. Situazione monitorata e sotto controllo. I ritardi nelle consegne dovrebbero essere definitivamente superati con il mese di settembre

Poste Italiane torna a gestire direttamente la consegna delle bollette di acqua, luce e gas e ciò dovrebbe consentire di risolvere in tempi brevi le criticità lamentate dai cittadini di Seravezza. È quanto emerso stamani in Municipio nell’incontro tra il sindaco Riccardo Tarabella e i dirigenti di Poste Italiane Paolo Pinzani, responsabile delle relazioni istituzionali area Toscana-Umbria, e Lorenzo Nuzzi, responsabile del recapito nelle province della costa toscana. Il nuovo incontro, dopo quello del giugno scorso, era stato sollecitato dal primo cittadino alla luce delle persistenti lamentele dei cittadini, soprattutto in relazione ai ritardi riguardanti la consegna delle bollette.

I dirigenti delle Poste hanno spiegato che le principali aziende erogatrici di servizi quali acqua, energia elettrica e gas, dopo un periodo di affidamento della loro corrispondenza ad altre aziende private, sono tornate con Poste Italiane. La fase di passaggio ha comportato ancora qualche difficoltà e ritardo, ma con settembre la situazione dovrebbe normalizzarsi. Su Seravezza le cose si sono complicate in queste settimane per la contemporanea assenza per malattia e infortunio di due postini esperti assegnati al territorio.

Poste Italiane e Comune di Seravezza realizzeranno a breve un’azione informativa congiunta. Alle aziende e alle famiglie verrà recapitato un piccolo vademecum con consigli utili sulla corretta formulazione degli indirizzi sulla corrispondenza (anche per evitare disguidi legati a vie, piazze o località con nomi identici) e sulle modalità per comunicare alle aziende dell’energia e dei servizi i corretti indirizzi di recapito delle bollette. Non di rado, infatti, i ritardi nelle consegne sono frutto di mancanti o errate indicazioni degli indirizzi sulle lettere.

«Ringrazio i dirigenti delle Poste per aver prontamente risposto al mio invito e per la loro piena disponibilità a risolvere le problematiche segnalate dai nostri cittadini», ha commentato il sindaco Tarabella al termine dell’incontro in Municipio. «Confido che le cose vadano al loro posto e che a Seravezza tutti possano presto ritenersi pienamente soddisfatti dei servizi di consegna della corrispondenza».

Share