il punto della situazione sulla Biblioteca comunale a cinquant’anni della fondazione. Utenti e prestiti in crescita. Vivacissima l’attività di promozione della lettura

È una biblioteca in piena salute quella che, a Seravezza, taglia il traguardo dei primi cinquant’anni di attività. I festeggiamenti in corso per il primo mezzo secolo di vita della “Sirio Giannini” offrono l’occasione per tracciare un bilancio delle recenti attività e fare il punto sulle prospettive di uno degli istituti culturali cardine del territorio comunale.

Nella recente conferenza all’ex Gambrinus di via Corrado Del Greco, prima storica sede della Biblioteca comunale, è stato reso noto il numero complessivo dei tesserati della “Sirio Giannini”, che oggi si attestano a 1860 unità. Undici anni fa gli utenti erano meno di 250. I libri inventariati sono 32.494 (quasi 6.000 quelli entrati nel patrimonio della Biblioteca dal 2008 ad oggi), oltre a 607 DVD. Le presenze di studenti e lettori nella sede principale di Palazzo Mediceo e nella frequentatissima aula studio di Querceta si mantengono costanti, toccando le 9.000 unità annue. Lo stesso vale per i prestiti, che tra libri e DVD ammontano a circa 1.500 ogni anno.

Grande beneficio è derivato dall’adesione alla Rete Documentaria Lucchese, composta ad oggi da 57 istituti tra archivi e biblioteche, con un catalogo di circa 750.000 titoli (libri, periodici cartacei e digitali, ebook, audiolibri, film, dizionari), una platea di 42.000 utenti iscritti, un portale online di pubblico accesso denominato BiblioLucca navigabile anche tramite app per smartphone per seguire in tempo reale i prestiti, consultare il catalogo, scaricare e leggere le pubblicazioni digitali. Operare in una dinamica di rete consente a Seravezza – come a tutte le altre realtà della Versilia e della Lucchesia aderenti – di gestire in maniera efficiente servizi come il prestito interbibliotecario, l’acquisto libri e il software di catalogazione (che da solo costa centinaia di migliaia di euro) convididendo in tal modo spese che non potrebbero essere sopportate dai singoli enti.

Dinamica, vivace e orientata soprattutto ai giovani e ai bambini l’attività di promozione della lettura svolta dalla Biblioteca comunale sia attraverso l’adesione ad iniziative di carattere nazionale e internazionale – i progetti “Nati per Leggere” e “Nati per la Musica”, la “Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore”, il “Maggio dei Libri”, l’evento regionale “Ma dove? In biblioteca” – sia con iniziative proprie come i libri in maschera, i galà, le notti bianche e le maratone di lettura, i laboratori estivi, gli eventi di Halloween o di Natale, le bibliotombole, fino alle iniziative che coinvolgono gli studenti dell’alternanza scuola-lavoro e i divertenti concorsi lanciati sulle piattaforme social.

«La strada percorsa e i risultati raccolti dimostrano quanto utile e lungimirante fu l’iniziativa di coloro che, cinquant’anni fa, decisero di istituire la nostra Biblioteca, un autentico “granaio di conoscenza e di socialità”», commenta l’assessore alla promozione e valorizzazione del territorio Giacomo Genovesi. «Ripartiamo da qui, dalla passione e dalla competenza dallo staff che negli ultimi anni e tutt’oggi segue le attività della Biblioteca, volgendo il nostro sguardo a un futuro in cui la cultura, la tutela del patrimonio librario e degli archivi e la promozione della lettura devono avere la priorità. Biblioteca come luogo complementare di educazione delle giovani generazioni, aperto e libero, dove lo scambio delle idee è un arricchimento reciproco».

Proseguono intanto le iniziative per celebrare i cinquant’anni di vita della “Sirio Giannini”. Fino al 9 novembre sono aperti i termini per partecipare al Concorso artistico/letterario “Raccontami la biblioteca” aperto a bambini, ragazzi e adulti e con in palio tanti bei libri. Si partecipa con racconti, poesie, disegni, dipinti e fotografie sul tema “La Biblioteca di Seravezza”. Tutti i dettagli nel bando disponibile a Palazzo Mediceo oppure online sul sito del Comune di Seravezza (link diretto semplificato: bit.ly/2p0vZGC).

Share