DANNI DEL MALTEMPO: PUBBLICATO L’ELENCO DEGLI AVENTI DIRITTO AI RIMBORSI. C’È TEMPO FINO AL 9 NOVEMBRE PER PRESENTARE LE OSSERVAZIONI. L’IMPORTO COMPLESSIVO SFIORA I 700 MILA EURO

Da oggi è pubblicato all’albo online del Comune di Seravezza (sul sito web istituzionale dell’ente) l’elenco riepilogativo delle domande di contributo ammesse per il ristoro dei danni subiti dai privati cittadini ai fabbricati di civile abitazione (e ai beni mobili in essi ubicati) in conseguenza delle calamità naturali dell’1 gennaio e 11 febbraio 2014 e del 5 marzo 2015. In totale sono 72 le domande ammesse al contributo, per un totale di 691.537,98 euro per i beni immobili e 900 euro per i beni mobili. Gli interessati – tanto gli esclusi, quanto coloro che rientrano nell’elenco ma che intendono segnalare variazioni – hanno tempo una settimana, fino al 9 novembre, per presentare eventuali osservazioni. Dopo tale data, a seguito di un’ulteriore verifica, verrà stilata la graduatoria finale e saranno eseguiti controlli a campione tramite sorteggio sul 20% delle domande. Gli uffici comunali stimano di concludere l’intera procedura entro la fine di novembre con l’invio degli elenchi definitivi alla Regione Toscana.

La procedura per il rimborso dei danni del maltempo è stata avviata dal Comune di Seravezza ai primi di settembre sulla base delle indicazioni e dei criteri definiti dalla Regione. «Per prima cosa ci siamo preoccupati che tutti i 457 cittadini aventi diritto ai contributi, cioè coloro che all’epoca delle calamità avevano presentato le cosiddette “schede B”, fossero avvisati della procedura in corso», spiega l’assessore alla Protezione Civile Dino Vené. «Non ci siamo quindi limitati a diramare un avviso pubblico e ad informare tramite stampa e web, ma abbiamo contattato personalmente uno per uno gli interessati, dei quali avevamo i recapiti grazie alle “schede B”. Dopodiché, tramite apposita convenzione, abbiamo incaricato un’associazione di volontariato di gestire il front office per le informazioni e abbiamo costituito uno staff intersettoriale composto dal personale della Protezione Civile, dei Lavori Pubblici e dell’Edilizia Privata per la gestione operativa del lungo iter che ci ha portato fino ad oggi e che contiamo di chiudere entro fine novembre».

Qualche dettaglio in più sui numeri. Dei 457 aventi diritto al contributo sono stati 87 coloro che hanno effettivamente presentato la domanda entro il termine fissato dalla Regione Toscana al 29 settembre; 71 le richieste di integrazione documentale fatte dal Comune. A fronte di 13 esclusioni e di 2 rinunce il numero finale delle domande ammesse si è attestato a 72. Le domande riguardano danni registrati sul territorio comunale nella porzione compresa tra il capoluogo e la piana. Nessuna richiesta è pervenuta dalle aree collinari e montane.

Share