SERAVEZZA – Bilancio: il consuntivo 2019 si chiude con un avanzo di circa 700 mila euro. Il Consiglio comunale approva

Uno dei migliori risultati finanziari degli ultimi anni. Così l’ha definito il sindaco Riccardo Tarabella presentandolo in Commissione bilancio e portandolo poi all’approvazione del Consiglio comunale. Il bilancio consuntivo 2019 del Comune di Seravezza, approvato in aula la settimana scorsa, si chiude infatti con un risultato di amministrazione pari a 8.063.497,27 euro. Risultato che al netto degli accantonamenti di legge produce un’effettiva disponibilità finanziaria sul 2020 di 190.461,33 euro per investimenti in opere pubbliche e di 509.786,45 euro di risorse libere per alimentare il bilancio dell’anno in corso. Un ‘tesoretto’ che il Comune potrà in parte utilizzare per smorzare l’impatto dell’emergenza Covid sui conti del Comune e sull’economia del territorio. «È il nostro auspicio», commenta il sindaco.

 

«Il buon risultato conseguito nel 2019 ci autorizza ad essere soddisfatti e fiduciosi, anche perché arriva in momenti comunque difficili per gli enti locali, ma non distoglie il nostro sguardo dagli obiettivi che dobbiamo adesso perseguire, ovvero la tenuta dei conti comunali, che subiscono sicuramente un contraccolpo a causa della crisi, e la risposta da dare alla comunità seravezzina, sulla quale l’emergenza sanitaria produce inevitabilmente conseguenze di carattere economico e sociale.

 

 

Sappiamo di avere un margine di manovra, che è dato non solo dall’avanzo 2019 ma anche dalle risorse che derivano dall’accordo sottoscritto con Centria sulla gestione della rete del gas metano – circa 660 mila euro subito disponibili – e dai contributi straordinari che abbiamo iniziato a ricevere dallo Stato. Torneremo presto in Consiglio comunale per la manovra di salvaguardia degli equilibri, resasi obbligatoria a causa delle spese impreviste di questi primi mesi dell’anno e per i decreti eccezionali di blocco dell’attività tributaria che hanno mutato il quadro 2020 rispetto alle previsioni».

Tra le voci che hanno inciso sul positivo risultato di bilancio del 2019 figura a livello di gestione di cassa l’aumento della riscossione tributaria ed extra tributaria, tanto che la giacenza di tesoreria ha chiuso a 3.648.959,22 euro, circa 600 mila in più rispetto al 2018. Economie si sono registrate anche a livello di servizi, ad esempio per effetto di minori spese per i contratti in essere o per la chiusura di vecchi appalti.

Share