Semplificazioni per gli impianti fai da te

 

di Claudio Vastano

 

Con la delibera 315/2020/R/ell, l’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente (Arera) ha modificato il Testo Integrato delle Connessioni Attive, snellendo le regole per gli impianti da fonti rinnovabili di dimensioni piccole o molto piccole (ovvero sotto gli 800 watt).

Secondo le nuove direttive non sarà più necessario svolgere il normale iter di connessione; sarà sufficiente compilare e inviare al distributore un apposito modulo preposto dall’Arera stessa, senza versamento di alcun contributo.

La normativa si rivolge quindi ai cosiddetti impianti plug&play, ovvero quelli pronti alla connessione tramite una presa dedicata e che non necessitano d’installazione. Si tratta d’impianti progettati per l’autoconsumo, con immissione nella rete elettrica pressoché trascurabile.

L’obiettivo della delibera, spiega l’Autorità stessa, è “evitare che le procedure attualmente in vigore, pensate per impianti di taglia decisamente maggiore, possano rappresentare una barriera all’ingresso nel mercato delle nuove tecnologie”.

Share