Seduta infuocata a Capannori; Biagini presidente del consiglio comunale

CAPANNORI – Gigliola Biagini della Lista Luca Menesini sindaco è la nuova presidente del Consiglio comunale di Capannori. Medico da poco in pensione, è stata la quarta più votata in lista con le sue 203 preferenze, e succede a Claudio Ghilardi, ottenendo 15 voti (9 le schede bianche) in una prima seduta a dir poco accesa e con non poche polemiche e momenti di tensione.

– FONTENOITV

Sulla nomina della Biagini l’opposizione è insorta affermando che la neo presidente avrebbe poca esperienza per ricoprire il ruolo e che ci sarebbe voluto maggiore coinvolgimento e convergenza sul nome. Anche sul vicepresidente il Consiglio si spacca. Per l’elezione la maggioranza propone all’opposizione di presentare una rosa di nomi, un metodo che, di nuovo, non va giù a Bartolomei. A quel punto interviene anche il sindaco Menesini che propone una terza candidatura votata da tutti per uscire dall’evidente impasse.

Dopo una sospensione di circa 15′ ecco un altro colpo di scena: l’opposizione torna a proporre come unico nome quello di Bruno Zappia. La pratica passa in votazione e si conclude con la scelta di Domenico Caruso (Lega) come vicepresidente (14 voti per lui, 9 per Zappia, 1 scheda bianca).Si procede, dunque, con il giuramento del sindaco ma le polemiche proseguono con un richiamo esplicito da parte del primo cittadino alle minoranze di non fare ostruzionismo affinche l’assemblea non si insedi e inizi a lavorare.

All’ordine del giorno c’è anche la presentazione degli indirizzi di governo e della Giunta, ufficializzata anche in Consiglio dopo le nomine dei giorni scorsi. Infine come rappresentanti della Commissione elettorale consiliare vengono proposti i nominativi di Francesco Borelli e Mauro Rocchi (dalla maggioranza); Domenico Caruso e Matteo Scannerini (dall’opposizione): la scelta ricade su Borelli (6 voti), Rocchi (7) e Caruso (9). I supplenti saranno Salvoni (5), Berti (8) e Scannerini (9).

Share