Seconda preview per Trame d’estate a Querceta. In piazzetta Giò Pomodoro si presenta il libro “Storie di aula e di cava tra scuola e società negli anni 70” di Sergio Viti

Dopo il successo della prima, ecco una seconda preview per Trame d’estate, il festival letterario promosso dal Centro Studi Sirio Giannini che si terrà a Palazzo Mediceo dal 20 al 23 agosto. Di scena ancora un autore locale, Sergio Viti, che presenerà il suo libro dal titolo “Storie di aula e di cava tra scuola e società negli anni 70”. Appuntamento venerdì 7 agosto alle 19:00 in piazza Giò Pomodoro a Querceta con ingresso libero. Ad intervistare l’autore sarà Pietro Conti. L’evento si inserisce nel programma di iniziative che accompagnano le aperture serali dei negozi del centro di Querceta nei fine settimana estivi.

Sergio Viti, maestro elementare e saggista, ha pubblicato per Manifestolibri con Alfonso M. Iacono “Le domande sono ciliegie. Filosofia delle elementari” (Roma, 2000) e “Per mari aperti. Viaggio tra filosofia e poesia nelle scuole elementari” (Roma, 2004). È autore inoltre de “Il sasso e il filo di lana” (Roma, 2013).

Il festival letterario Trame d’estate è organizzato dal Centro Internazionale di Studi Europei Sirio Giannini con il patrocinio del Comune di Seravezza e della Fondazione Terre Medicee e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. Si svilupperà come lo scorso anno nell’arco di quattro serate, da giovedì 20 a domenica 23 agosto (ore 21:30) a Palazzo Mediceo di Seravezza. Tanta letteratura, faccia a faccia con gli autori, ma anche giornalismo e comunicazione, replicando la fortunata formula che ha decretato il successo della passata edizione.

Share