Se il buongiorno si vede dal mattino, la campagna elettorale di Menesini non è certo cominciata nel migliore dei modi.
Tra i “nuovi” servizi in rampa di lancio, infatti, Menesini parla del taxi di paese, tramite il quale gli abitanti delle zone del sud e del nord avranno modo di raggiungere le fermate dei mezzi pubblici.
Peccato che, nel 2014, in campagna elettorale il sindaco Menesini faceva la stessa promessa, affermando che “Per alcune aree del comune più decentrate, invece, stiamo lavorando ad un servizio di trasporto pubblico a chiamata. Garantire spostamenti economici, ecologici e a misura di tutti è un obiettivo che guarda al futuro del territorio e dà risposte concrete alle necessità dei cittadini”.
La campagna elettorale del sindaco inizia quindi con una promessa fatta già cinque anni fa e mai attuata. Una proposta che, a distanza di cinque anni di governo, viene nuovamente riproposta come novità. 
Ringraziamo, da parte nostra, il sindaco per aver deciso di avviare la sua campagna con un qualcosa di promesso ed inattuato ed invitiamo i cittadini a non farsi abbagliare da idee che sono tutto fuorché innovative ma che sono, anzi, conseguenza di promesse rimaste tali. 
Invitiamo quindi Menesini ed il suo staff ad operare secondo due principi fondamentali della buona politica : in primo luogo, quello di realizzare quanto promesso in campagna elettorale ; in secondo luogo, a ponderare bene ogni promessa, onde evitare gaffe come quella di oggi. 
Da parte nostra, ci impegneremo insieme al candidato sindaco del centrodestra Bartolomei per costruire un programma condiviso con i cittadini e che contenga punti semplici ed attuabili.

Fratelli D’Italia Capannori

Share