La Provincia ha affidatol’appalto dell’intervento da 630mila euro

SCUOLE LUCCA: in estate i lavori per l’installazione  della nuova centrale termica dell’ITE “Carrara” di Lucca

La Provincia di Lucca ha affidato l’appalto per la costruzione della nuova centrale termica dell’ITE Carrara di Lucca, la scuola superiore su cui è in atto il progetto di riqualificazione e messa in sicurezza antisismica finanziato dall’ente di Palazzo Ducale e avviato con l’adeguamento del Padiglione “A” lato stadio. I lavori sono stati assegnati – in via provvisoria – alla ditta Martinelli Impianti Srl di Lucca

«Si tratta di un altro importante intervento di riqualificazione e messa in sicurezza – commenta il presidente della Provincia, Luca Menesini – su uno degli edifici scolastici della provincia maggiormente frequentati, che va a rispondere alle esigenze di questo istituto, risolvendo dei problemi che si erano evidenziati da tempo. Proseguiamo, quindi, sulla strada intrapresa che vuole vedere gli edifici scolastici di nostra competenza riqualificati e resi all’avanguardia da un punto di vista della sicurezza, ma anche sotto l’aspetto ambientale. Sono convinto che poter frequentare una scuola bella, sicura e all’avanguardia sia fondamentale anche per una maggiore qualità dell’offerta formativa e che si possa imparare meglio in un ambiente accogliente e positivo».

La nuova centrale termica è uno degli interventi principali del rifacimento del padiglione centrale (Blocco B) che sarà demolito e ricostruito e che riguarda, tra l’altro, l’adeguamento alla normativa sismica della palestra e l’installazione di una nuova recinzione delle resede di fronte all’impianto sportivo, nonché un generale adeguamento alle normativa antincendio.

In questi giorni è stata affidata in via provvisoria, nelle more dei controlli di legge, alla ditta Martinelli Impianti Srl di Lucca, la realizzazione della nuova centrale termica  attraverso il metodo della procedura negoziata i cui lavori dovranno concludersi entro novembre 2022, ossia prima dell’accensione del riscaldamento nella scuola.

L’ammontare del finanziamento per la nuova centrale termica è di circa 630mila euro e fa parte del quadro economico complessivo da ben 11 milioni e 624mila euro di cui 7 milioni finanziati dal Miur (già deliberati nel 2018), 1,5 milioni tramite mutuo acceso dalla Provincia con la Cassa depositi e prestiti, ulteriori 1,1 milioni tramite l’Istituto del Credito Sportivo e i restanti 2 milioni circa mediante accesso ai contributo sul conto termico del Gestore Servizi Energetici.

La nuova centrale termica sarà collocata fra il blocco C e la palestra, parallela alla recinzione su via Grandi e non visibile dal fronte, lato circonvallazione di Lucca.

Le opere consistono nella realizzazione di un manufatto posizionato in prossimità della recinzione esterna del complesso scolastico, che ospiterà la nuova centrale termica che, dopo i necessari collegamenti all’impianto, regolerà tutto il sistema di riscaldamento dei tre blocchi della scuola, più la palestra.

Altri lavori completeranno l’opera tra cui la recinzione perimetrale del complesso davanti alla palestra; e ulteriori interventi mirati all’efficientamento energetico e all’abbattimento delle barriere architettoniche.

Share